banner
banner

SULMONA – “Subito un vertice di maggioranza per capire la situazione della maggioranza a Palazzo San Francesco”. Roberta Salvati consigliere comunale di maggioranza, al termine della campagna elettorale per le Regionali, chiede chiarimenti al sindaco Annamaria Casini. Soltanto qualche giorno fa, infatti, l’assessore in quota ad Avanti Sulmona Antonio Angelone si è dimesso e il capogruppo Fabio Pingue non ha lasciato dubbi sulla sua permanenza in maggioranza considerato che non ha parlato di “appoggio esterno”. “La giunta ha un assessore in meno e la maggioranza sta perdendo pezzi” incalza la Salvati “il sindaco non può più tacere. Chiediamo chiarezza e non ultimo un rimpasto di giunta che possa dare nuovo impulso all’amministrazione comunale che deve essere in grado di dare risposte concrete alla città. La situazione va chiarita in modo tale che ognuno, me compresa, possa fare le proprie valutazioni”. Una dichiarazione quella della Salvati che lascia aperta l’ipotesi di un eventuale commissariamento. All’inizio della consiliatura la Salvati si era messa di traverso al sindaco quando era Presidente del circolo Pd. Poi è rientrata nei ranghi fino alla candidatura alle regionali. Ora, fra le altre cose, chiede il rimpasto di Giunta. Questo vorrebbe dire che anche l’assessore di riferimento, Annarita Di Loreto, dovrebbe saltare. Anche se, tornando all’ultimo rimpasto di Giunta che risale a maggio 2018, sembrerebbe che la Di Loreto sia stata contattata direttamente dal sindaco per entrare in Giunta. Ma riminiscenze a parte ora si dovrà capire quale strada prendere. Il sindaco Annamaria Casini si dice pronta al dialogo ma la sostituzione di un assessore non è tra le primissime priorità. “Le deleghe di Antonio Angelone le mantengo in mano io e non mi sembra il caso in questo momento di parlare di chi inserire in Giunta”- ha detto il sindaco a Onda Tg nel day afyer delle elezioni regionali. “Ora stiamo lavorando per centrare alcuni obiettivi importanti della città e la ricomposizione della Giunta sarà al centro di un dialogo con le forze politiche”- chiosa il sindaco che per il momento resta in sella.

Andrea D’Aurelio

banner

Lascia un commento