banner
banner
banner

SULMONA – La senatrice Liliana Segre sarà cittadina onoraria di Sulmona. Ad annunciarlo è il sindaco, Annamaria Casini, che raccoglie la proposta pervenuta dall’associazione “Il Sentiero della Libertà”, che ha raccolto subito l’appoggio del Pd. “Conferire adeguate onorificenze alla senatrice Liliana Segre e attivare iniziative tese a promuovere quei valori universali trasmessi dai nostri Padri sacrificando la vita, consentendoci di vivere in un Paese libero, ritengo che ben si sposano con la storia della nostra città e con il ruolo che ebbe nella Resistenza Umanitaria negli anni della guerra”- interviene il sindaco che vuole tener lontane tutte le “strumentazioni politiche”. L’associazione Freedom Trail, ha inteso lanciare la proposta, per rendere  ancor più solenne la XX edizione della marcia in programma dal 24 al 26 aprile 2020, una manifestazione di respiro internazionale che tanto lustro ha dato alla città di Sulmona e al comprensorio. La proposta potrebbe diventare decisione nel corso del convegno in programma il prossimo 20 marzo. Il Partito Democratico di Sulmona, esprime “pieno sostegno all’iniziativa e si adopererà nei confronti degli altri Circoli del “CentroAbruzzo” per un’adesione incondizionata in nome di “una tradizione tesa a conservare la memoria del passato ed a trasmetterla come lezione di storia e di vita per i giovani dell’intero comprensorio”. Liliana Segre ha 89 anni ed è un’attivista e politica italiana, superstite dell’Olocausto e attiva testimone della Shoah italiana. Il 19 gennaio 2018 è stata nominata senatrice a vita dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella per aver illustrato la patria con altissimi meriti nel campo sociale.

Andrea D’Aurelio

banner

Lascia un commento