banner
banner

SULMONA – L’Istituto d’istruzione superiore “Ovidio” è stato selezionato come scuola capofila regionale del progetto “debate”, il metodo che abitua gli studenti nell’arte del discutere. A renderlo noto è il Dirigente Scolastico Caterina Fantauzzi che questa mattina, assieme al docente Oreste Tolone, ha presentato la terza edizione della rassegna “Classico Moderno”. Con un finanziamento di 15 mila euro il Polo Umanistico diventa un punto di riferimento al livello regionale e organizzerà corsi su come dibattere. Il metodo scelto è quello di Karl Popper che- secondo Tolone e Fantauzzi- contribuirà a crescere e a formare studenti preparati e cittadini consapevoli in grado di difendere la propria opinione in un territorio che cresce con loro”. Nel frattempo si preannuncia anche quest’anno interessante la rassegna di “Classico Moderno”. Dopo il debutto di Giuliana Sgrena si ricomincia il 14 gennaio con il Prof. Ivano Dionigi, docente di filologia classica all’Università di Bologna. Un incontro voluto fortemente dalle famiglie degli studenti. Il 28 gennaio è la volta del Prof. Vito Mancuso, editorialista de La Repubblica, che si occuperà di teologia moderna. Chiuderà la rassegna il 3 marzo il prof. Salvatore Natoli.

Andrea D’Aurelio

banner

Lascia un commento