banner
banner
banner

SULMONA – Avvicinare i giovani studenti alla realtà internazionale nel complesso delle sue sfaccettature, ponendo la mobilità didattica come elemento fondamentale per la crescita e l’incremento delle competenze, fungendo da catalizzatore per una scelta universitaria e professionale consapevole e matura. Questa la mission del progetto “Studenti Ambasciatori delle Nazioni Unite” che permetterà a quindicina di studenti del liceo linguistico Vico di Sulmona e dell’Istituto Patini di Castel di Sangro di volare a New York nella sede dell’Onu. Gli studenti, in qualità di delegati, dovranno rivestire il ruolo non solo di diplomatico, ma anche di giurista, economista ed esperto di relazioni internazionali, dopo aver seguito una formazione ad hoc. Un’esperienza che avrà luogo dal 17 al 25 marzo ma prima, il 2 marzo, gli studenti saranno a Roma per la prova generale della simulazione che si terrà direttamente a Palazzo Montecitorio. I fortunati e meritevoli studenti, che brillano in lingua inglese, dal momento che quella sarà la lingua ufficiale, sono stati ricevuti stamattina dal sindaco Annamaria Casini, su invito della preside del Polo umanistico Ovidio Caterina Fantauzzi. Con loro anche il sindaco di Castel Di Sangro Angelo Caruso e il Dirigente Scolastico Cinzia D’Altorio.

Andrea D’Aurelio

banner

Lascia un commento