banner
banner

Il lago di Campotosto, come ormai da anni, sarà il sito del centro Italia in cui sivolgerà, sabato 30 ottobre, la ‘Giornata didattico-scientifica’ dedicata alla scopoerta dell’Avifauna Acquatica. Un evento promosso dal Reparto Carabinieri Biodiversità de L’Aquila. L’evento, che si pone a seguire di una serie di manifestazioni organizzate dalla specialità dell’Arma, è volto a diffondere la conoscenza, la conservazione e la valorizzazione degli ambienti lacustri montani. La riserva del lago di Campotosto rimane un punto di riferimento migratorio per gli uccelli acquatici, tra i quali ammiriamo il Moriglione, la Volpoca, lo Svasso minore, la Moretta, l’Alzavola, la Folaga, l’Airone cinerino e il Germano reale. Il programma prevede l’osservazione dell’avifauna, cosiddetto birdwatching, coordinata da personale del Reparto Carabinieri Biodiversità di L’Aquila. La pratica del birdwatching si è rivelata una vera e propria passione, rilassante e salutare per i partecipanti, consentendo loro un’immersione nel cuore delle suggestive oasi naturali protette dai carabinieri. Osservare gli uccelli nel loro habitat, inoltre, svolge una funzione educativa, rivolta sia ad un pubblico adulto sia ai più piccoli che hanno l’onere e l’onore di preservare la biodiversità nella sua interezza. Ci saranno due stazioni ornitologiche volte al monitoraggio costante dell’avifauna, attraverso il conteggio mensile degli uccelli acquatici, l’inanellamento a scopo scientifico e l’aggiornamento regolare della check-list dei volatili. L’evento, realizzato in collaborazione con l’ente Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, e l’associazione Gruppo Ornitologico Snowfinch Onlus, è aperto al pubblico e prevede l’avvio delle operazioni dalle ore 8 del mattino, con concentramento previsto al km 20 della SS 577 (presso la casa Cantoniera, un chilometro a nord dell’abitato di Campotosto).

banner

Lascia un commento