banner
banner

Il Cammino dei Monti e dei Santi è un progetto in stato di realizzazione e si inserisce in quello che viene definito ‘Turismo lento’, tra attrattive naturalistiche e spirituali. Il tracciato attraversa il Massiccio del Gran Sasso, i Monti della Laga e il Monte Calvo con una visuale a 360 gradi dell’Appennino centrale. Un itinerario di circa 150 km che attraversa le seguenti località: Basilica di Collemaggio a L’Aquila; poi Collebrincioni- Aragno- Camarda- Assergi- San Pietro della Jenca (dove i piu esperti possono raggiungere la cima Wojtyla)-Valle del Vasto – Fonte del Cupo- San Vincenzo- Campotosto- Poggio Cancelli- Mascioni- Capitignano- Pizzoli- Barete- Arischia- L’Aquila con ritorno alla Basilica di Collemaggio. Il percorso è articolato in dieci tappe, per ogni tappa ci saranno a disposizione uno o due coordinatori. Non è richiesta una particolare preparazione tecnica e per gli ultrasessantenni verrà messa a disposizione una visita medica abilitante preventiva.  

Lungo il percorso sarà possibile usufruire delle strutture ristoratrici aderenti al progetto. Sarà possibile servirsi di attività sportive implementari: ciclovia, ippovia, alta quota, parchi avventura, attività sportive per disabili. Il progetto è gestito da un’associazione senza scopi di lucro, la Valle del Vasto. 

Il “Cammino dei Monti e dei Santi” è stato presente come espositore alla Fiera internazionale b2b del Turismo a Rimini, che ha appena concluso l’edizione 2021. Grazie alla collaborazione con l’agenzia turistica e centro accreditato di informazione e accoglienza “Welcome AQ” il Cammino, il cui lavoro preparatorio è in via di completamento e che sarà presentato pubblicamente nelle prossime settimane, ha partecipato in anteprima all’evento di rilievo mondiale che ha coinvolto i principali operatori del settore turistico. “Grande soddisfazione” è stata espressa dall’associazione “La Valle del Vasto”. 

 

banner

Lascia un commento