banner
banner

Nel 2016 è entrata in vigore la legge n. 112/2016, recante “Disposizioni in materia di assistenza in favore delle persone con disabilità grave prive del sostegno familiare”, comunemente conosciuta con il nome “dopo di noi”. La legge è stata emanata per favorire il benessere, la piena inclusione sociale e l’autonomia delle persone con disabilità grave, per il raggiungimento dei quali il legislatore ha previsto importanti agevolazioni fiscali. Il comune dell’Aquila, attraverso l’assessore alle Politiche sociali ed educative del Comune dell’Aquila, Francesco Cristiano Bignotti, ricorda a tutti coloro che sono interessati che l’avviso pubblico per ottenere i benefici della legge scade il prossimo 7 novembre.  “Questo avviso pubblicato l’8 ottobre scorso, e le relative risposte che perverranno – ha spiegato l’assessore Bignotti – saranno uno strumento importante di supporto alla stesura di un regolamento di funzionamento del servizio che possa tener conto delle esigenze manifestate dall’utenza realmente presente sul territorio. Avremo così la possibilità di definire un fabbisogno potenziale che rilevi, oltre alla consistenza numerica dell’utenza interessata, anche la più adeguata modalità di gestione e di organizzazione delle strutture stesse, fermo restando che i percorsi di accesso a tutte le misure di cui alla normativa vigente prevedono un piano di intervento personalizzato e la valutazione da parte dell’Unità di valutazione multidisciplinare (Uvm). L’assessorato alle Politiche sociali – ha proseguito Bignotti – ha avviato ormai da tempo un percorso teso ad affiancare alla libera iniziativa privata prevista dalla legge 112/2016, la realizzazione di un primo nucleo di soluzioni alloggiative a gestione pubblica in due appartamenti in Via Filomusi Guelfi, dove sono stati eseguiti anche dei lavori interni di adeguamento dei servizi e dei locali per migliorarne l’accessibilità. L’apertura di questo servizio – ha concluso l’assessore Bignotti – consentirà di dare una risposta fattiva alle famiglie aquilane che da tempo aspettano azioni concrete in questa direzione”. 

I soggetti interessati o i loro tutori o amministratori di sostegno possono compilare il modulo specifico ed inviarlo seguendo le modalità contenute nell’avviso pubblicato sul sito internet del Comune a questo indirizzo 

https://www.comune.laquila.it/index.php?id_oggetto=18&id_cat=0&id_doc=2063&id_sez_ori=56&template_ori=3&&gtp=1 . 

Nella stessa pagina web è presente il modulo per la presentazione della domanda. 

 

 

Lascia un commento