banner
banner

L’Aquila si prepara al secondo evento di carattere nazionale: “‘Il jazz italiano per le terre del sisma’, il 4 e 5 settembre . Duecento musicisti, nove location nel centro dell’Aquila: la grande famiglia del jazz italiano torna all’Aquila e lo fa con un nuovo corso progettuale diretto da tre nuovi direttori artistici che, nel 2020, hanno raccolto il testimone lasciato da Paolo Fresu, il cui impegno proseguiva dalla prima edizione del 2015. Quest’anno a condurre il programma del festival saranno infatti Ada Montellanico (cantante, musicista e presidente dell’Associazione Il Jazz va a Scuola), Simone Graziano (musicista e presidente dell’Associazione Musicisti Italiani di Jazz) e Luciano Linzi (direttore artistico della Casa del Jazz e del Festival JAZZMI, consigliere Associazione I-Jazz).

‘Il jazz italiano per le terre del sisma’ con il Cammino Solidale che, da Camerino all’Aquila, è partito il 28 agosto, a ritmo di passi e jazz, attraversando i territori colpiti dal terremoto del 2016: Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria confermando il coinvolgimento e l’organizzazione della Federazione Nazionale “Il Jazz Italiano”. L’evento è promosso dal Ministero della cultura, il Comune dell’Aquila-Progetto Restart il Main Sponsor SIAE-Società Italiana degli Autori ed Editori, con il contributo di Nuovo IMAIE, di Fondazione Cassa di Risparmio della Provincia dell’Aquila, del MAXXI L’Aquila e ai molti partner tecnici coinvolti. La direzione artistica, come successo già nel 2020, vede tre diverse voci che si sono impegnate per quasi un anno a costruire il programma delle due giornate aquilane: quest’anno, infatti, la triplice firma sul calendario è dei tre musicisti Rita Marcotulli, Paolo Damiani e Alessandro con rinnovata attenzione ai progetti delle nuove generazioni e alle produzioni originali. Tra i nomi Pietro Tonolo, Ares Tavolazzi, Luca Aquino, Roberto Gatto, Maria Pia De Vito, John De Leo, Danilo Rea, Enrico Intra, Rosario Giuliani, Claudio Fasoli, Furio Di Castri, Flavio Boltro; forte anche la presenza di artisti provenienti da altre discipline dello spettacolo come l’attrice Chiara Caselli, il regista Raffaello Fusaro ei danzatori Virgilio Sieni e Karen Lugo.
Concerti e performance (prenotazione obbligatoria) con l’inizio degli eventi musicali dalle ore 16, alla Fontana delle 99 Cannelle per l’arrivo del Cammino Solidale. Alla luce dei fatti internazionali che coinvolgono tutt’ora l’Afghanistan, i musicisti e gli artisti coinvolti nella manifestazione dedicheranno le loro performance anche alle donne e agli uomini afi che, oltre al divieto di fare musica e cantare, stanno continuando a soffrire della libertà personale.

Lascia un commento

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com