banner
banner

SULMONA – Un lunghissimo confronto che sembra non aver fine alla Magneti Marelli di Sulmona dove da ieri la Fiom Cgil della Provincia dell’Aquila sta trattando con la dirigenza aziendale sulla questione dei diciotto turni. Il tavolo tecnico, acceso e animato, scaturisce dalle ultime assemblee che il sindacato ha tenuto con i lavoratori. Sono stati proprio i dipendenti a dare mandato alla Fiom di verificare l’applicabilità delle modifiche ai diciotto turni con l’azienda. L’ipotesi che fino a qualche giorno fa metteva tutti d’accordo è la sperimentazione di una nuova turnazione. Chi lavora il sabato mattina rientra direttamente il lunedì e non la domenica notte. “La Fiom fino ad oggi ha presentato tre proposte sui turni”, riferisce il sindacalista Pietro Campanella. “Al momento si sta verificando quella che l’azienda ha giudicato più idonea. Ieri, in ogni caso, sono emerse delle situazioni che non rendono chiaro il percorso. Al momento l’azienda non ha presentato alcuna proposta. Sempre nella giornata di ieri”- continua Campanella- “se verrà giudicata idonea la nostra proposta, l’azienda vorrebbe proporre la sperimentazione dei turni in un reparto. Ipotesi da noi respinta. Tutti devono avere la stessa opportunità”- rimarca il sindacalista che conclude: “se nelle prossime ore non dovesse emergere un percorso chiaro, sarà complicato proseguire la discussione”.

Andrea D’Aurelio

banner

Lascia un commento