banner
banner
banner

Sulmona – E’ iniziata l’era Casini con l’auspicio di mettere da parte le polemiche che hanno caratterizzato la campagna elettorale. E’ il messaggio contenuto negli interventi sia del sindaco che di Katia Di Marzio, eletta presidente del consiglio comunale. Oggi il battesimo della nuova amministrazione che vede le donne in prima fila. Oltre al sindaco ed al presidente dell’assise civica, il vice sindaco Mariella Iommi e l’assessore Alessandra Vella, insieme alle consigliere Roberta Salvati e Deborah D’Amico, compongono la componente femminile che è predominante al punto tale che Annamaria Casini, scherzando, ha consigliato di proporre la delega alla parità ad un consigliere uomo. E’ toccato al consigliere comunale “anziano” Luigi Santilli aprire la seduta con le procedure di eleggibilità. Santilli ha letto subito un messaggio fattogli recapitare dal consigliere di minoranza Fabio Ranalli che è stato impossibilitato ad intervenire in quanto fuori città per “le ferie programmate da tempo” con la sua consorte che in questi giorni è anche influenzata. Ha aggiunto Bruno Di Masci per giustificare l’assenza di Fabio Ranalli. Mancava inoltre per motivi di salute il consigliere di maggioranza Mauro Tirabassi. Le formalità di rito sono andate avanti con la consegna della fascia tricolore al sindaco. C’è stato poi il messaggio del giuramento apertosi con gli auguri rivolti alla comunità dei profughi, ai consiglieri comunali ed ai dipendenti. Il sindaco nel suo intervento ha auspicato la massima collaborazione tra tutti. Dopo le nomine di sindaco, vice ed assessori si è passati alle votazioni per il presidente del consiglio comunale. Eletti all’unanimità Katia Di Marzio presidente e vice Fabio Ranalli per la minoranza. Segretari d’aula sono stati eletti per la maggioranza Roberta Salvati e per la minoranza Alessandro De Gennaro. Si è proceduto successivamente al rinnovo della commissione elettorale. Per la maggioranza eletti Deborah D’Amico e Mauro Tirabassi, per la minoranza Francesco Perrotta mentre come sostituti della commissione elettorale sono risultati Franco Di Rocco ed Andrea Ramunno per la maggioranza ed Alessandro Lucci per la minoranza. Sul punto riguardante la commissione elettorale ha preso la parola Bruno Di Masci per dire che è necessario, al contrario di quanto avvenuto finora, evitare una spartizione selvaggia degli scrutatori. La risposta del sindaco Casini è stata quella di rispettare l’impegno preso in campagna elettorale a rivedere il regolamento per garantire imparzialità nelle scelte.

Domenico Verlingieri

banner

Di Ads

Lascia un commento