banner
banner

Questo pomeriggio si è riunito il Consiglio Regionale. Il presidente Marsilio ha disoosto, su proposta dell’assessore Verì, la rimodulazione del tetto di spesa della Casa di Cura San Raffaele di Sulmona, fissato in 4 milioni 849mila 607 euro e incrementandolo 4 milioni 849mila 607 euro. L’incremento sarà destinato alla remunerazione di prestazioni rese dalla casa di Cura San Raffaele, unica struttura del territorio regionale ad effettuare tali prestazioni rivolte a pazienti con mielolesioni e gravi cerebrolesioni, in un contesto di scarsa diffusione di strutture simili nel centro sud d’Italia.

Su proposta dell’assessore con delega al Sociale, Pietro Quaresimale, la Giunta ha destinato lo stanziamento di 600mila euro agli interventi a sostegno dei genitori caregiver che assistono i figli minori affetti da malattie rare che comportano una condizione di disabilità gravissima, con necessità di una elevata intensità assistenziale nelle 24 ore, mediante l’assegnazione di un contributo economico concedibile per ciascun nucleo familiare pari a 10mila euro in favore del genitore che vi si dedica in maniera continuativa e risulta essere disoccupato/inoccupato. Le istanze devono essere inviate entro 20 giorni dalla pubblicazione della DGR sul BURA esclusivamente a mezzo posta elettronica certificata all’indirizzo: dpg023@pec.regione.abruzzo.it . L’invio può essere fatto da un indirizzo di posta elettronica certificata intestato al soggetto richiedente o avvalendosi dell’ausilio dei Patronati. L’oggetto della PEC deve riportare la seguente dicitura: “Riconoscimento e valorizzazione del lavoro di cura del genitore – caregiver Anno 2020”. Il presente provvedimento sarà integralmente pubblicato sia sul portale regionale www.regione.abruzzo.it, sia sul sito dell’Osservatorio sociale regionale www.abruzzosociale.it.

Su proposta dell’assessore alla Salute, Nicoletta Verì, la Giunta ha, poi, recepito l’Intesa tra il Governo, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano del 31 marzo scorso, con cui è stato approvato l’Accordo Collettivo Nazionale per la disciplina dei rapporti con gli specialisti ambulatoriali, veterinari e altre professionalità sanitarie ambulatoriali. Tale Accordo prevede l’istituzione, in ogni Regione, di un Comitato paritetico, presieduto dallo stesso Assessore alla Salute, e composto da quattro rappresentanti delle Asl e cinque rappresentanti sindacali individuati dalle organizzazioni sindacali maggiormente rappresentative. L’attività del Comitato è rivolta, principalmente, a formulare pareri e proposte sulla programmazione sanitaria regionale, fornire indirizzi alle aziende e ai Comitati zonali per l’uniforme applicazione dell’Accordo Integrativo Regionale e attuare il monitoraggio degli Accordi Attuativi Aziendali.

Su proposta del Presidente, Marco Marsilio, approvato il Piano di emergenza dighe finalizzato alla pianificazione e la gestione delle emergenze di protezione civile per la Diga di Provvidenza nel Comune dell’Aquila. Il documento è stato predisposto da un gruppo di lavoro coordinato dai servizi regionali di Prevenzione dei Rischi di Protezione Civile (DPC029) e Infrastrutture. Il Piano di Emergenza della diga di Provvidenza (PED), prevede situazioni di rischio ed indirizzi di pianificazione delle emergenze che devono essere recepiti dai Comuni che si trovano a valle dello sbarramento, nei rispettivi piani di emergenza comunali. Si tratta di un documento dinamico che necessita di periodici aggiornamenti oltre che di apposite esercitazioni da parte di tutti gli enti e strutture interessate per testare l’efficacia sul territorio.

Approvata, su proposta dell’assessore al Bilancio, Guido Quintino Liris, l’aumento dello stanziamento disponibile per contributi alle imprese del settore dell’informazione e della comunicazione pari a 20mila euro. Lo stanziamento previsto, pertanto, passa da 420mila euro a 440mila.

Un tirocinio per giovani diplomati e laureati iscritti nei Registri dei praticanti per avviarli all’esercizio della libera professione. È quanto si propone la Giunta regionale che oggi, su iniziativa del vice presidente ed assessore alle Politiche agricole, Emanuele Imprudente, ha approvato la convenzione per un programma di collaborazione pluriennale tra la Regione Abruzzo-Dipartimento Agricoltura e il Collegio nazionale degli agrotecnici e degli agrotecnici laureati.

Approvati, su proposta dell’assessore con delega alla Cultura, Daniele D’Amario, i criteri e le modalità per la concessione dei contributi per l’anno 2020 per attività legate alla cultura cinematografica, audiovisiva e multimediale. In considerazione dell’emergenza sanitaria, la copertura finanziaria è pari a 300mila euro.

 

Lascia un commento