banner
banner

Il test di domenica prossima dell’Ovidiana Sulmona appare proibitivo in quanto sarà difficilissimo fermare la capolista Lanciano che arriverà al Pallozzi per la 9^ di ritorno del girone B di Promozione. Giocare contro i rossoneri è come avere un incubo non soltanto per il pronostico che alla vigilia appare sfavorevole ma per la situazione di classifica perché i sulmonesi in questa giornata corrono il rischio di essere raggiunti dal fanalino di coda Passo Cordone o di vedere alcune dirette concorrenti avanzare. Il Raiano, portatosi a +5 dalla zona play out, se dovesse vincere nella trasferta con il Passo Cordone farebbe un grossissimo piacere all’Ovidiana Sulmona costringendo gli aprutini a rimanere all’ultimo posto. La squadra di Di Felice dovrà inoltre sperare che non vincano il Piazzano contro il Villa 2015 e la Casolana contro la Fater Angelini Abruzzo mentre sarà scontro diretto tra Fossacesia e Sant’Anna. Le attenzioni dei biancorossi saranno dunque puntate anche sulle altre sfide che diranno molto sul futuro delle squadre impelagate nella lotta salvezza. All’andata il match contro i frentani fu preceduto da tre vittorie consecutive per l’Ovidiana Sulmona ma l’entusiasmo per i punti conquistati dall’allora tecnico Sergio Lo Re vennero smorzati subito al Guido Biondi a causa della sconfitta per 6-0 con il primo gol incassato addirittura dopo 1 minuto e 20 secondi. Ora invece la situazione critica non consente affatto di esaltarsi alla vigilia e dovrebbe indurre i peligni a giocare in maniera attenta. E’ possibile battere il Lanciano? A riuscirci sul proprio campo sono state Val di Sangro, Casalbordino ed Ortona. L’allenatore Candido Di Felice è consapevole di dover affrontare la partita con le dovute accortezze per tentare l’impresa di ottenere almeno un pari contro l’undici di Alessandro Del Grosso che al Pallozzi dovrebbe confermare il tridente La Selva-Di Gennaro-Sardella autori in tre di 44 gol. E’ vero che tra le due squadre non ci sono paragoni ma nel calcio le partite vanno sempre giocate. Per la sfida con la capolista la società ha indetto la giornata biancorossa. Non saranno validi gli abbonamenti ed il biglietto d’ingresso costerà 5 euro. Ovidiana Sulmona-Lanciano sarà diretta da Simone Serani dell’Aquila, assistenti Andrea Mongelli di Chieti e Steven Terrenzi di Pescara. Il Raiano intende mettere un’ulteriore tassello per la salvezza dopo la vittoria di domenica scorsa contro il Casalbordino. La squadra di Aldo Di Corcia proverà ad ottenere punti con il Passo Cordone per fare anche un favore all’Ovidiana Sulmona. La sfida del Raiano sarà arbitrata da Emanuele Varanese di Chieti coadiuvato da Giuseppe Bosco e Antonio Bruno di Lanciano.

Domenico Verlingieri

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com