banner
banner
banner

CHIETI – Prima sconfitta esterna della Sulmonese Ofena che cede in casa della capolista Chieti Torre Alex. I biancorossi di Scandurra escono a testa alta dallo stadio Guido Angelini perché dopo aver tenuto bene il campo nella prima frazione, nulla hanno potuto nella ripresa di fronte all’intensità e fisicità della squadra teatina anche se sul primo gol c’è il dubbio del fuorigioco. Nel Chieti Torre Alex il bomber Fabio Lalli parte dalla panchina mentre nella Sulmonese non gioca per infortunio Pasquale Moro e Scandurra come punta centrale impiega Rystem Shala. Il primo sussulto è dei locali al 4’ con un tiro di Carosone terminato fuori. Cinque minuti dopo risponde la Sulmonese con Favilla che entra in area ed il suo destro termina di poco fuori. All’11’ cross dalla destra di Bordoni ed in area schiaccia di testa Carosone con palla sul fondo. Al 28’ Bordoni, circondato da tre avversari, si dirige dentro l’area e cade a terra. Si alza qualche protesta ma il difensore biancorosso D’Orazio chiede il giallo per simulazione. Subito dopo in seguito ad una respinta di Vergari c’è il rilancio corto di D’Orazio con la palla che finisce a Iommetti che calcia a lato. Al 32’ Vergari sventa l’avanzata di Carosone allontanando il pallone. Al 37’ si vedono i peligni con una punizione di Bovino finita di poco a lato. Negli ultimi cinque minuti del primo tempo la pressione del Chieti Torre Alex si fa più insistente con la Sulmonese Ofena che riesce a salvarsi in più circostanze. Al 40’ destro da fuori area di Catalli ed ottima risposta di Vergari che respinge e poi para prima dell’avvento di Felli. Al 41’ Carosone impegna severamente Vergari costretto alla deviazione in angolo ed al 42’ conclusione in area di Catalli con palla allontanata da Zazzara. Se si eccettuano gli ultimi minuti di grande pressione dei padroni di casa, per il resto le due squadre si sono equivalse con la Sulmonese Ofena che va al riposo con il meritato punteggio di 0-0. Nella ripresa il Chieti Torre Alex manca un’opportunità al primo minuto quando Catalli mette in mezzo ma Bordoni fallisce incredibilmente non riuscendo a calciare. La Sulmonese ci prova con un tiro di Finocchi e poi Aielli fa entrare Lalli al posto di Bordoni. Al 13’ grande giocata di Favilla che prova a creare un’opportunità, vincendo il contrasto di più avversari, conclusasi con l’invito in area per Shala. Al 16’ i teatini passano in vantaggio. Dopo un angolo la palla finisce a D’Addazio con la sua conclusione che colpisce il palo, sulla ribattuta il pallone sbatte su Tirino e lo corregge Carosone che sigla l’1-0 ma ci sono le proteste degli ospiti per un presunto off side dopo la palla calciata da D’Addazio per via di due giocatori neroverdi che si trovavano in avanti. I dubbi restano ma la gioia del Chieti Torre Alex nessuno la toglie per la rete che sblocca la partita. Al 18’ provvidenziale chiusura in angolo di Vergari su un tentativo di Felli servito da Lalli. Al 23’ punizione di Bovino respinta da Falso. Al 27’ Zazzara cade a terra e reclama il fallo su di lui di D’Addazio ma il fischietto di Agrigento Giuseppe Girgenti lascia correre. Al 35’ ottima respinta di Falso su un’altra punizione di Bovino, sulla ribattuta ci prova Shala ma la palla viene allontanata. Al 36’ i padroni di casa raddoppiano con un’azione in velocità. Carosone, approfittando del portiere in uscita, serve Lalli che con Vergari fuori tempo insacca in rete per il 2-0. Un tiro dalla lunghissima distanza al 91’ di Zazzara conclude il match con la vittoria del Chieti Torre Alex che ora è proiettato allo scontro diretto del prossimo turno con lo Spoltore. Per la Sulmonese Ofena peccato per gli episodi della ripresa perché i biancorossi hanno espresso il meglio in campo interpretando la gara con coraggio e senza alcuna paura contro la capolista.

CHIETI F.C. TORRE ALEX: Falso, Camporesi, Felli, Comparelli, D’Addazio, Giannini, Colantoni, Iommetti, Carosone (38’ Sablone), Catalli (31’ st Costantini), Bordoni (10’ st Lalli). A disposizione Massa, Valerio, Mammarella, Menegazzi. Allenatore Gabriele Aielli.

SULMONESE OFENA: Vergari, Favilla, Zazzara, Ciurlia, Tuzi, D’Orazio, Finocchi (28’ st Tarsilla), Tirino, Shala, Bovino (41’ st Balassone), Del Conte (47’ st Moscetti). A disposizione Bighencomer, Sulli, Lorenzetti, Di Toro. Allenatore Gabriele Scandurra.

Arbitro: Giuseppe Girgenti (Agrigento). Assistenti: Maiolini e Mancini (Avezzano).

Reti: 17’ st Carosone, 37’ st Lalli.

Domenico Verlingieri

 

banner

Di Ads

Lascia un commento