banner
banner

Si terranno a Roccaraso dall’8 al 13 settembre prossimi i campionati mondiali di “hockey inline”. Quest’anno avrebbero dovuto svolgersi in Colombia ma a causa della pandemia la Federazione ha deciso di spostarli in Europa e grazie al presidente nazionale Sabatino Aracu, è stata scelta Roccaraso per la presenza di un Palasport idoneo all’evento. 

Saranno presenti oltre mille persone tra atleti, dirigenti e staff tecnico con un indotto economico oltre il milione di euro.  

L’evento è stato presentato stamani in Regione con una conferenza stampa durante la quale Aracu ha affermato: “Con orgoglio ospitiamo in Abruzzo i mondiali di hockey inline, una delle discipline sportive emergenti e con un grande seguito. Ringrazio il presidente Marsilio e l’assessore Liris per la sensibilità e per aver salvato i mondiali di questa disciplina che rischiavano di essere annullati. L’Abruzzo è venuto in soccorso dello sport mondiale. Ha scritto davvero una bella pagina”.  

Per l’assessore regionale allo sport Guido Liris, i campionati mondiali di hockey inline rappresentano “una occasione importante per l’Abruzzo che si conferma la regione dei grandi eventi sportivi”.  Soddisfatto anche il presidente Marco Marsilio per la scelta di trasferire in Abruzzo i mondiali: “Abbiamo colto immediatamente questa occasione e ringrazio il presidente Sabatino Aracu e i consiglieri regionali che hanno scelto di sostenere l’evento. E con i mondiali di hockey inline allunghiamo anche la stagione turistica a Roccaraso. Non si tratta di uno sport di grande diffusione, ma di nicchia, che attrae sempre più appassionati e noi dobbiamo giocarsi questa occasione per promuovere e valorizzare il nostro territorio. Nei prossimi giorni – ha annunciato Marsilio – incontreremo gli organizzatori del Giro d’Italia per ottenere un’altra tappa in Abruzzo nella prossima edizione”. 

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com