banner
banner
banner

Antonia era nata ad Istria, vivendo sulla sua pelle gli anni più brutti della nostra storia, quelli delle Foibe. Antonia, deportata, emigrata, sradicata, vittima come i suoi paesani di un destino amaro che l’ha costretta a lasciare i paesaggi familiari, i volti della sua gente. Antonia arriva a Castel di Sangro, vivendo per anni, assieme alla sua famiglia, nella speranza del ritorno nella sua Istria. Arriva in Abruzzo in un momento difficile, il dopoguerra, in cui c’è tanta povertà. Ma a Castel di Sangro incontra l’amore e con suo marito, Arcangelo Di Tunno, si trasferisce ad Introdacqua dove le soddisfazioni della vita la ripagheranno delle sofferenze del passato. Qui è stata e sarà sempre la maestra Antonia, insegnando a generazioni di introdacquesi. Tre figli, tra i quali Domenico Di Tunno che, con suo figlio Alessandro, rappresentano Banca Generale.

Antonia è andata via, dopo una vita dedicata alla famiglia e alla scuola. La redazione di Onda tv si unisce al dolore di Domenico e di tutta la sua famiglia. Ciao maestra Antonia!

banner

Lascia un commento