banner
banner

SULMONA – Una giornata in spiaggia o sul lungomare, una scampagnata in zona per godere delle bellezze della Valle Peligna, un’uscita fuori porta rigorosamente in montagna. Sembra tutto già deciso su cosa fare a ferragosto. Mancano esattamente dieci giorni e gli intervistati del nostro sondaggio hanno le idee chiare. Quest’anno no a programmi all’ultimo momento. Si prediligono uscite più brevi, immerse nella natura e in compagnia degli amici. Non pochi gli intervistati che hanno scelto il mare. Segue a distanza la montagna, quella a due passi da casa, per essere fedeli alle tradizioni, a patto che non si organizzi all’ultimo momento una mangiata in campagna. Un ferragosto diverso per qualcuno, con la tenda sulla “Costa dei Trabocchi”. Pochi coloro che resteranno a casa. Nulla cambierà per chi anche il 15 agosto si metterà al lavoro. C’è chi poi non bada al calendario e anche nel cuore dell’estate punta sulla cultura. E’ il caso della Ovidii Taberna di Palazzo Sanità che resterà aperta anche a ferragosto dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 20. “La città nei momenti di festa deve dare il massimo e di può se si vuole catturare il turismo”, rimarca la giornalista Chiara Buccini. Per seguire il sondaggio basta sintonizzarsi sul canale diciotto del digitale terrestre nelle edizioni di Onda Tg ( 13.30 e 20)

Andrea D’Aurelio

Lascia un commento

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com