banner
banner

Sulmona – “Mettereste il dito nell’acqua bollente? Sì, se siete incoscienti o sottostimate la temperatura dell’acqua. Allo stesso modo, mettereste sopra una faglia un gasdotto lungo 687 km? La risposta è la stessa: sì, se ignorate del tutto la pericolosità di quella faglia. Il terremoto che ha colpito il Centro Italia lo scorso 24 agosto ci ha ricordato quanto è fragile il nostro Appennino. Ha provocato oltre 290 vittime e distrutto interi Paesi. Il gasdotto Snam Rete Adriatica deve essere bloccato”. Lo afferma l’eurodeputato del Movimento 5 Stelle Laura Agea che ha presentato un’interrogazione alla Commissione europea con cui chiede di bloccare la pericolosa opera della Snam.

D.V.

banner

Di Ads

Lascia un commento