banner
banner
banner

Campo di Fano (Prezza) – Tanta solidarietà da parte delle pro loco per Amatrice, il Comune più colpito dal recente sisma, che hanno partecipato lo scorso sabato a Campo di Fano di Prezza all’iniziativa Un’Amatriciana per Amatrice promossa dall’Unpli della Provincia dell’Aquila. Oltre 500 pasti consumati e più di 600 presenze alla manifestazione che hanno reso particolarmente soddisfatto il presidente provinciale dell’Unpli Raffaele Disanti. “E’ stato un successo – ha affermato – grazie al mondo delle pro loco ed ai cittadini di questo stupendo territorio. Eravamo desiderosi di fare qualcosa nel nostro piccolo ed ora possiamo dire di aver raggiunto l’obiettivo”. La serata è ben riuscita grazie al contributo di diverse pro loco del territorio, della Provincia dell’Aquila e dei Comuni di Prezza e Pettorano sul Gizio. Sul palco c’è stato un lungo elenco di ringraziamenti da parte del presidente Disanti che ha invitato i presenti ad un minuto di raccoglimento, seguito dall’inno nazionale suonato dalla Banda d’Introdacqua. Particolarmente significativa la presenza di Massimiliano Metri in rappresentanza della pro loco di Amatrice. “Stiamo ricevendo da ogni parte – ha dichiarato Metri – attestati di solidarietà. Questo ci fa piacere perché abbiamo avuto diverse perdite non solo logistiche. Ci sono già segnali importanti per ripristinare una sede. Stiamo riuscendo ad andare avanti solo grazie all’immensa solidarietà”. Raffaele Disanti ha inteso ricordare che la pro loco di Amatrice nella sera del sisma del 24 agosto stava lavorando ancora per la raccolta fondi per L’Aquila: “Questo ci ha spinto ad organizzare una serata per loro”. A portare il saluto anche la presidente regionale dell’Unpli Paola Di Francescantonio. “L’Unpli della Provincia dell’Aquila – ha sottolineato – è stata la prima in Abruzzo a rispondere all’appello nazionale dopo la tragedia del sisma. Noi parliamo la lingua prolochese, vuol dire che dove c’è bisogno di aiutare si corre, dove c’è da organizzare si va perché le braccia sono tante ed unite per la solidarietà e rispondere a chi ci accusa di campanilismo”. L’intero incasso della manifestazione verrà devoluto in beneficenza attraverso il conto corrente dell’Unpli nazionale. Già lo scorso venerdì è stata consegnata la prima tranche di fondi raccolti in tutta Italia che ammonta a 227mila euro. “Ad Amatrice – ha concluso Metri – riportiamo un buon ricordo di questa serata. Mi complimento con l’amico Raffaele Disanti per le capacità e la buona organizzazione dimostrate”.

Domenico Verlingieri

banner

Di Ads

Lascia un commento