banner
banner

È ufficialmente partito il Festival dei Borghi più belli d’Italia: la 14a edizione è ospite dei borghi di Abbateggio e Caramanico Terme dal 9 all’11 settembre. Durante il festival tutti i Comuni aderenti alla rete de “I borghi più belli d’Italia” si racconteranno al grande pubblico, presentando e promuovendo il proprio territorio, la loro bellezza e le eccellenze artistiche, paesaggistiche ed enogastronomiche. La tre giorni è iniziata oggi venerdì 9 ad Abbateggio. Ogni giornata sarà ricca di appuntamenti convegnistici, ma anche di eventi che animeranno i territori.
Le altre due giornate saranno ospitate a Caramanico Terme e cominceranno dalle 9 di domani sabato. Anche in questo caso i convegni si alterneranno con spettacoli. Nelle due giornate si parlerà del mercato italiano dei borghi, di enogastronomia come elemento di valorizzazione del territorio, di incoming turistico attraverso i matrimoni; e poi ancora di rigenerazione urbana e sociale dei borghi; di comunità energetiche rinnovabili; della transumanza, tradizione da valorizzare; verrà presentato il progetto del museo digitale dei Borghi. Madrina del XIV festival è la giornalista Benedetta Rinaldi. Ci sarà anche un workshop con gli ambasciatori digitali dei Borghi più belli d’Italia che hanno donato il loro contributo al festival con le loro suggestive immagini grazie alle quali sarà allestita una mostra dal titolo: ‘Riconosci il Borgo?’

Tra l’Abruzzo e il Molise sono coinvolti 29 comuni: Abbateggio, Anversa degli Abruzzi, Bugnara, Campli, Caramanico Terme, Casoli, Castel Del Monte, Castelli, Città Sant’Angelo, Civitella Del Tronto, Crecchio, Guardiagrele, Navelli, Opi, Pacentro, Penne, Pescocostanzo, Pettorano sul Gizio, Pietracamela, Pretoro, Rocca San Giovanni, Santo Stefano di Sessanio, Scanno, Tagliacozzo, Villalago, Fornelli, Frosolone, Oratino, Sepino.

Alla cerimonia di apertura, stamane, c’era il ministro dei rapporti con il Parlamento Federico D’Incà, Marco Marsilio presidente della Regione Abruzzo, Lucio Zazzara, presidente Parco Nazionale della Maiella, Gabriele Gravina, presidente Figc, Antonio Di Marco, presidente e coordinatore de I Borghi più Belli d’Italia Abruzzo e Molise. La giornalista Benedetta Rinaldi è la madrina del XIV Festival. Conduce Osvaldo Bevilacqua, ambasciatore de ‘I Borghi più belli d’Italia’.

Il fitto programma di domani, con gli stand dei 110 comuni per le vie di Caramanico Terme, prevede l’inizio degli approfondimenti alle 10,30 con il workshop degli Ambassador de “I Borghi più belli d’Italia”, la masterclass con il regista Walter Nanni, introdotta da Antonio Cadei e condotta da Osvaldo Bevilacqua. Alle 11,40 presentazione del libro L’Italia (ri) nasce dai Borghi – Progettare il passato per conservare il futuro, con il presidente dell’associazione Fiorello Primi, l’autore del libro Antonio Luna, lo scrittore Brunello Castellani, rappresentante Casa editrice Diodema. L’incontro sarà moderato dal giornalista Rai Antimo Amore.

I seminari riprendono nel pomeriggio alle 17 con “Il Mercato Italiano dei Borghi”, condotto da Bevilacqua. Alle 17,45 si parlerà della guida digitale enogastronomica per la valorizzazione del territorio attraverso il cibo, con gli chef stellati Davide Pezzuto e William Zonfa. Il secondo focus è su Destination Wedding: un progetto di incoming turistico, con Roberto Giovannini, A.D. Servizi&Ambiente, Antonio Marzano, Federmep. Conduce Silvana Ferrante, giornalista Rai.

L’ultimo appuntamento, condotto dal giornalista Rai Silvano Barone, è alle 18,30 con “La rigenerazione urbana e sociale dei Borghi”.

Ricco anche il programma delle animazioni. Si inizia alle 9 con il raduno delle auto storiche organizzato dall’Automobile Club di Pescara, con partenza da San Valentino in Abruzzo Citeriore, passando per Abbateggio e arrivando a Caramanico. Si susseguiranno poi esibizioni itineranti con gli sbandieratori e musici “I Farnese” città di Ortona, l’antico strumento musicale molisano Bufù, e poi sculture live, recital, percussioni, arte contemporanea, e una sfilata dei Borghi più belli d’Italia Abruzzo e Molise, con inizio alle 16,30.

Ospite d’eccezione del Festival sarà la Presentosa gigante realizzata con le moderne tecnologie digitali e che da ieri pomeriggio fa bella mostra di sé all’ingresso del borgo di Caramanico Terme su iniziativa L’iniziativa è dell’Ente mostra dell’artigianato artistico abruzzese che, da tempo, cerca di promuovere in ogni modo la maestria e la fantasia degli orafi abruzzesi, nella speranza di un marchio di qualità che lo renda un prodotto unico nel suo genere.

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com