banner
banner

La Regione approva il finanziamento di oltre 700mila euro per i comuni montani interessati ad abbattere le barriere architettoniche negli edifici pubblici. I finanziamenti saranno distribuiti a 23 comuni montani abruzzesi. L’assessore regionale agli Enti locali, Pietro Quaresimale, promotore della proposta, sottolinea: “Ancora un atto concreto in favore dei piccoli comuni montani – sottolinea l’assessore Quaresimale – a conferma dell’attenzione che il governo regionale intende rivolgere ai comuni delle aree interne che più di tutti stanno pagando le conseguenze negative della cosiddetta globalizzazione. Ma l’altro aspetto rilevante è che i fondi assegnati hanno una destinazione ben precisa, rivolta cioè all’abbattimento delle barriere architettoniche in modo da rendere più accessibili gli edifici pubblici nei quali molto spesso si concentra l’erogazione di servizi”. L’erogazione dei contributi per l’abbattimento delle barriere architettoniche rientra nel bando per la Montagna pubblicato ad inizio anno, nell’ambito delle iniziative politiche rivolte a garantire supporti ai comuni montani. L’individuazione dei comuni beneficiari è avvenuta dopo un’attenta valutazione tecnica e economica della commissione. “Le proposte progettuali dei comuni – ha concluso l’assessore Quaresimale- sono state la sorpresa più lieta di questo bando pubblico. Questo conferma la grande capacità progettuale che proviene dal territorio ma soprattutto la volontà di tante amministrazioni dei comuni montani di recitare un ruolo primario nello sviluppo regionale”.

Lascia un commento