banner
banner

Nella notte tra sabato e domenica scorsi, due cittadini stranieri hanno fatto irruzione in un’abitazione privata forzando e danneggiando la porta d’ingresso e armati di bastone e coltello hanno colpito il proprietario in modo lieve alla testa che a sua volta si è difeso utilizzando un machete. Anche il suo cane, un pitbull, ha aggredito ferendolo uno dei due extracomunitari. L’accaduto è da ricollegare ad una lite avvenuta nel pomeriggio precedente, per futili motivi, e che ha visto protagonista due donne connazionali degli indagati, una delle quali legata da vincoli di amicizia con gli aggressori, mentre l’altra ha legami affettivi con l’aggredito. In seguito alla segnalazione pervenuta al numero di emergenza 113, gli agenti della Polizia hanno rintracciato il cittadino straniero che, dopo l’aggressione del cane, è stato costretto a recarsi in ospedale e subito dopo del secondo aggressore. Entrambi hanno precedenti penali. Denunciati per i reati di violazione di domicilio, danneggiamento aggravato, lesioni volontarie gravi, minacce e porto abusivo di armi ed oggetti atti ad offendere. Nei confronti di uno degli indagati la denuncia scattava anche per la violazione della misura alternativa alla detenzione cui era sottoposto, che non gli consentiva di uscire di casa di notte e di lasciare il Comune di residenza.  

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com