banner
banner

Restano sempre gravi, con conseguente mantenimento della prognosi riservata, le condizioni del giovane di 28 anni della provincia di Roma che sabato scorso è stato colpito da un fulmine durante un’escursione sul Gran Sasso.

I medici del reparto di rianimazione dell’ospedale di L’Aquila, dove il giovane è ricoverato, assistono il paziente con tutte le terapie necessarie e con continui esami per avere un puntuale e costante monitoraggio delle sue condizioni.

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com