banner
banner

AVEZZANO – Un giovane marocchino di 27 anni è stato sorpreso a rubare in un furgone parcheggiato in una via periferica di Avezzano, da un agente della polizia stradale libero dal servizio, il qual ha avvertito il dovere di intervenire conoscendo il proprietario del mezzo e resosi conto che l’uomo che rovistava nel furgone certamente cercava di rubare. Vistosi scoperto il giovane fuggiva in bicicletta tallonato dal poliziotto con la sua auto e da un carabiniere della Compagnia di Avezzano. I due uomini delle forze dell’ordine cercavano di bloccare il giovane, ma questo estraeva un coltello di grosse dimensioni colpendo il poliziotto ad una mano riuscendo così a darsi alla fuga. Allertata la volante del 113, prontamente intervenuta, venivano avviate immediate indagini che portavano alla individuazione del soggetto. In pomeriggio il giovane veniva rintracciato presso l’abitazione di un suo conoscente, noto alle forze dell’ordine, un avezzanese.
Condotto in Commissariato, il 27enne è stato riconosciuto dalle parti lese come l’autore dei reati commessi e denunciato in stato di libertà per resistenza, violenza e minacce a pubblico ufficiale, lesioni personali dolose, furto e ricettazione. Trovato in possesso di oggetti di provenienza furtiva ed anche di sostanze stupefacenti, rinvenute dagli agenti a seguito della perquisizione , il 27enne sarà segnalato alla Prefettura di L’Aquila.
Gaetano Trigilio

Lascia un commento

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com