banner
banner

SULMONA – Svolta nelle indagini sull’aggressione di via Carrese perpetrata ai danni di un 20 enne di Sulmona. La Squadra Anticrimine del Commissariato di Polizia sulmonese, al termine di una battente attività d’indagine, ha denunciato per lesioni gravissime P.P, un 25 enne del luogo. L’aggressione, che risale ai primi di febbraio, è stata tra le più brutali. I due stavano sorseggiando un drink in un bar poi, una volta usciti fuori, è scoppiata la lite. Il 20 enne è stato colpito con una bottiglia di birra in volto e ha rimediato gravi fratture alle orbite dell’occhio. Subito dopo l’aggressione, un’ambulanza del 118 lo ha accompagnato al pronto soccorso dell’ospedale di Sulmona ma di lì a poco si è reso necessario il trasferimento al San Salvatore dell’Aquila dove è stato sottoposto a un delicato intervento. Il ragazzo ha accusato problemi alla vista e per poco rischiava di perdere un occhio. Pericolo fortunatamente scongiurato. Le telecamere di videosorveglianza della zona non sono risultate utili agli uomini dell’Anticrimine che si sono messi subito al lavoro per risalire al responsabile dell’aggressione. Inizialmente i poliziotti si sono scontrati con la solita omertà dei presenti che non volevano esporsi, temendo di rimanere coinvolti. Poi, attraverso un’attività d’indagine tradizionale, sono riusciti a recuperare tutti gli elementi per risalire all’identità di P.P. Il giovane avrebbe confessato alla Polizia le sue responsabilità. L’Anticrimine ha proceduto con la denuncia d’ufficio alla Procura della Repubblica per lesioni gravissime dal momento che il 20 enne malmenato ha riportato una prognosi iniziale di 40 giorni. Il denunciato ha già un pregiudizio di polizia per un fatto analogo.

Andrea D’Aurelio

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com