banner
banner

SULMONA –  C’è l’ordinanza ma gli impianti di riscaldamento restano spenti. Accade nella scuola media Capograssi dove questa mattina si è fatta sentire la protesta delle famiglie degli studenti per le rigide temperature tra i banchi. Il provvedimento del sindaco, che ha ordinato l’accensione anticipata degli impianti di riscaldamento negli edifici pubblici e privati,  non è stato ancora eseguito nel plesso scolastico con ovvie conseguenze per studenti e operatori costretti a ricorrere ai cappotti per sopportare il freddo. Da quanti si è appreso si rendono necessarie alcune verifiche tecniche prima di mettere in funzione i termosifoni. La problematica potrebbe quindi rientrare a stretto giro ma nel frattempo si continua a patire il freddo. “Anno scolastico nuovo e problemi vecchi”- tuonano in coro le famiglie- “tali verifiche potevano essere eseguite anche in precedenza per evitare l’insorgere dei soliti disagi. Vogliamo sperare che si provveda a intervenire quanto prima”. Il timore dei genitori è che un eventuale miglioramento delle condizioni atmosferiche faccia procrastinare ulteriormente le verifiche del caso. (a.d’.a)

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com