banner
banner
banner

SULMONA – Il Covid frena l’entusiasmo. Se tutti speravano in una rapida tregua per dormire sonni tranquilli purtroppo c’è ancora da aspettare. Nella serata di ieri sono stati accertati infatti quattro nuovi casi in Valle Peligna che si andranno ad aggiungere ai circa dieci in via di definizione. Gli esiti dei tamponi svolti nella giornata di martedì sono ancora al vaglio del Dipartimento Igiene e Prevenzione della Asl per cui solo domattina il quadro dei nuovi contagi sarà più chiaro. L’aggiornamento parziale conta un nuovo caso a Sulmona, accertato in verità lo scorso 7 settembre ma comunicato solo nelle ultime ore, che fa riferimento all’azienda agroalimentare. Due nuovi contagi a Prezza, o meglio alla frazione di Campo di Fano, legati indirettamente a focolai già attivi. Si tratta di due uomini appartenenti alla stessa sfera familiare: padre e figlio. Un nuovo caso di positività al Covid-19 si è registrato anche a Bugnara e si tratta di una persona già in sorveglianza. Al netto dei nuovi contagi si sale a quota 164 nel Centro Abruzzo di cui 160 casi registrati in Valle Peligna e quattro in quella sangrina. Ma al bilancio complessivo andranno aggiunti almeno una decina di casi in via di definizione, nel senso che si sta accertando il collegamento con i comuni e i focolai di riferimento. Si resta in attesa del dato definitivo ma la curva epidemiologica non si assesta. In compenso, nelle ultime ore, qualche buona notizia è arrivata. Un’altra paziente è stata dimessa dall’ospedale San Salvatore dell’Aquila. Si tratta della prima donna contagiata a Introdacqua appartenente al cosiddetto focolaio di ferragosto mentre un giovane sulmonese, legato al focolaio della parrucchiera, ha negativizzato con il secondo tampone e si è definitivamente liberato della sorveglianza attiva. L’elenco dei guariti conta nove persone in totale mentre altri tamponi negativi sono arrivati per circa venti sanitari del pronto soccorso e per undici Carabinieri del Nucleo Radiomobile. C’è da sperare che i nuovi casi siano tutti associati alla rete di contatti già in sorveglianza e che nelle prossime ore torni la tregua registrata nelle ultime 48 ore. Intanto nelle ultime ore anche l’Alto Sangro è tornato in fibrillazione dopo la positività del Presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, contagiato dopo il ritiro nel centro sangrino. In quindici si sono sottoposti a tampone tra cui il governatore Marsilio e il sindaco Angelo Caruso, entrambi negativi.

Andrea D’Aurelio

MAPPA DEL CONTAGIO ( AGGIORNAMENTO PARZIALE)

Sulmona 82, Bugnara 33, Pettorano sul Gizio 24, Pratola Peligna 9, Introdacqua 5, Pacentro 1, Scanno 1, Corfinio 1, 3 Prezza, 1 Raiano
Totale 160 casi area peligna
Pescasseroli 3, Scontrone 1
Totale 4 casi area sangrina
Torale 164 casi +10 da definire
8 pazienti Covid ricoverati in ospedale non in terapia intensiva, 9 guariti, 143 in isolamento domiciliare, 450 in sorveglianza attiva

banner

Lascia un commento