banner
banner

SULMONA – Monta la protesta delle famiglie negli edifici scolastici dell’ex Cim e Cescot dove si trovano gli studenti della scuola primaria Radice. Alcune aule dei plessi sarebbero fredde tanto da costringere i più piccoli a rimanere in classe con i cappotti. Non è ancora chiaro se si tratta di un guasto o di una rimodulazione degli orari. Fatto sta che un gruppo di famiglie sollecitano gli interventi del caso. “Abbiamo studenti con bronchiti e febbre. Non possiamo permetterci di bloccare le nostre attività”- protestano i genitori che già nella giornata di ieri avevano fatto notare l’anomalia delle temperature in classe. Il caso è stato segnalato anche agli amministratori comunali.

Lascia un commento