banner
banner

SULMONA – Ci aveva provato già Annamaria Casini senza poter centrare l’obiettivo visti gli ostacoli e le trasversali resistenze politiche. Il Comune di Sulmona bussa alle porte di Avezzano per il Comando di Polizia Locale, nelle more delle procedure concorsuali in atto, espletate nei mesi scorsi dagli uffici di Palazzo per reclutare una figura dirigenziale per il settore. In cinquanta sono in corsa per lo scranno più alto dei vigili urbani. Nel frattempo l’incarico dirigenziale potrebbe essere ricoperto da un’unità in servizio ad Avezzano tramite apposita convenzione che è al vaglio degli amministratori comunali nonchè degli uffici preposti. “Ci sono dei contatti in essere”- conferma il primo cittadino, Gianfranco Di Piero. Se la scelta tecnica e politica che l’amministrazione sta vagliando porterà o meno all’accordo si vedrà nei prossimi giorni. Certo è che all’epoca alcune forze politiche dell’attuale compagine amministrativa non erano proprio favorevoli all’appoggio di Avezzano. Intanto questa mattinata è stata conferita la posizione organizzativa a Paolo La Gatta al fine di superare la situazione di impasse con centinaia di contravvenzioni, cartelle esattoriali, ordini di pagamento fermi nei cassetti di Palazzo in attesa della firma digitale a seguito della cessazione dell’incarico dell’ex Comandante, Massimiliano Giancaterino. Una situazione che comunque poteva essere meglio gestita secondo Fratelli d’Italia che con i consiglieri Salvatore Zavarella e Vittorio Masci aveva più volte sollecitato il sindaco ad attivare per tempo le procedure concorsuali e a potenziare l’organico della Polizia Locale ridotto al lumicino con tutte le conseguenze del caso per i carichi di lavoro.

banner

Lascia un commento