banner
banner

SULMONA –  Tornano in presenza le sette classi del Polo Ovidio, collegate con la docente risultata positiva nei giorni scorsi. Domani riprenderanno le lezioni in classe tutti gli studenti negativi. Per il momento è stata segnalata solo una nuova positività. Si tira un primo respiro di sollievo anche se resta l’allerta per i contagi accertati e quelli in corso di definizione che non sono autoctoni, nel senso che non si sono sviluppati nell’ambiente scolastico. A richiamare tutti ad una maggiore collaborazione è la Dirigente Scolastica dell’Istituto, Caterina Fantauzzi. “Non bisogna mettere in giro voci infondate e false”- interviene la preside- i casi di Covid ci sono, sono stati individuati tempestivamente e sono state attivate tutte le procedure previste dalla normativa. Questa emergenza è gestita con grande trasparenza e correttezza, grazie alla proficua collaborazione con la dottoressa, Donatella Di Loreto.  Bisogna evitare di inventare fandonie perché le parole hanno un peso: non si possono accusare famiglie che vivono del loro lavoro mettendole seriamente in difficoltà; non si possono diffondere numeri sui contagi senza averne contezza. La verità è questa: in città si sono sviluppati due focolai che hanno coinvolto anche un docente e alcuni alunni del nostro Polo.  Chi parla a sproposito, inventando altre storie, dovrebbe fare un tampone e tacere perché potrebbe aver avuto contatti con chi, purtroppo, ha preso il Covid senza andarlo a cercare”-conclude Fantuzzi. Stop alla caccia all’untore come pure all’omerta. Serve solo prudenza e collaborazione oltre al vaccino che assicura comunque una più alta protezione (a.d’.a.)

Lascia un commento

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com