banner
banner
banner

SULMONA – Se c’è un’immagine che resta di questo 2017 che sta per volare via è quella dell’incendio del Morrone, una ferita che resta impressa nel cuore di una comunità, che non si rimarginerà troppo presto, soprattutto perché bisogna ancora far luce sulle responsabilità. Ma il 2017 è stato un anno come al solito segnato dalla cronaca, dalla protesta per un lavoro non pagato bene, dagli addii inaspettati, dalla sede vacante in Episcopio, dai presidi e servizi da difendere e dalle dimissioni del sindaco, ciliegina sulla torta di un anno che molti vorrebbero presto dimenticare. E’ cominciato subito con un velo di tristezza per l’improvvisa scomparsa del re del confetto, l’imprenditore Antonio Pelino e della voce della Giostra Cavalleresca e della città di Sulmona Angelo Merola. Il giorno da segnare sul calendario è quello del 6 aprile 2017 quando a Sulmona arrivò fra ali di folla il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella per chiudere il convegno scientifico che ha aperto le celebrazioni di “Ovidio 2017”. A Pratola e in altri comuni del Centro Abruzzo si sono tenute le elezioni amministrative. L’ex vice Presidente della Provincia dell’Aquila Antonella Di Nino è stata eletta sindaco del comune peligno al termine di una campagna elettorale non poco accesa. Ma Pratola ha festeggiato anche i Nerostellati per la promozione in serie D. Sul fronte della prevenzione sismica Sulmona è stata inserita nel programma di Casa Italia assieme ad altre nove città italiane. E poi ancora l’addio al latinista Ilio Di Iorio, l’alpino Giulio D’Aloisio, l’artista Arturo Faiella e il poeta Ottaviano Giannageli, solo per citarne alcuni. Il 14 luglio mons. Angelo Spina è stato nominato arcivescovo di Ancona-Osimo dove si è insediato il 1 ottobre aprendo di fatto la sede vacante con la diocesi che è attualmente guidata dall’amministratore diocesano mons. Aladino De Iluiis. Ma nel 2017 le grandi novità arrivano proprio dalla Sante Sede che il 30 novembre scorso ha nominato mons. Michele Fusco, dell’arcidiocesi di Amalfi- Cava dè Tirreni, nuovo vescovo di Sulmona. Si insedierà il prossimo 4 febbraio mentre il 4 gennaio sarà ordinato ad Amalfi. Fra i maggiori episodi di cronaca spicca l’incendio del Morrone, durato oltre tre settimane, fra polemiche, senso di collaborazione e bilanci drammatici considerato il numero di ettari di bosco bruciati. Sconcerto e rabbia ha destato la notizia battuta da Onda Tg il 17 novembre quando, sulla strada provinciale morronese, è stato rinvenuto cadavere l’ex generale Guido Conti. Un colpo di pistola ha posto fine a un’esistenza brillante ma quella morte è ancora avvolta nel mistero. Fine dell’anno al cardiopalma prima con l’ok del Consiglio dei Ministri alla centrale di compressione Snam e poi con le dimissioni del sindaco di Sulmona Annamaria Casini che, se non saranno ritirate entro il 16 gennaio, apriranno la scena a nuove elezioni comunali. Trecentosessanta cinque giorni dove Onda Tg è stata sempre presente, almeno nei momenti salienti, con la sua informazione rapida anche in orari estremi e impensabili. Ora arriva il duemila.. diciotto. Per noi è tutto un programma. Vi aspettiamo sempre su questi schermi e, ai nostri telespettatori e lettori, va l’augurio nostro più cordiale alla diciottesima potenza.

Andrea D’Aurelio

banner

Lascia un commento