banner
banner

SULMONA – “Risarcimenti insufficienti per un settore già vessato”. Tre agricoltori di Bolognano si sono recati questa mattina nell’Abbazia Celestiniana, sede del Parco Nazionale della Maiella, salendo sulle colonne dell’edificio in segno di protesta contro l’ente. I tre sono stati raggiunti ieri da una missiva del Parco che comunicava loro l’entità del risarcimento che verrà erogato. Poco più di 1000 poichè il danno causato non copre i dieci ettari di terreno come richiesto dagli agricoltori. “E’ una presa in giro. Ma noi come dobbiamo vivere?”- sbottano i manifestanti che chiedono di rivedere i meccanismi di erogazione dei risarcimenti. Dalla Direzione del Parco ritengono la protesta infondata, parlando di tariffe trasparenti e proporzionate all’entità del danno. Nel link allegato la diretta della protesta. (a.d’.a.)

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com