banner
banner

SULMONA – Il clima si fa sempre più teso in Valle Peligna e la situazione rischia di precipitare. La conta delle nuove positività è ancora in corso e la mappa del contagio sarà possibile aggiornarla solo domattina ma i primi dati già delineano un quadro tutt’altro che rassicurante. Nella serata di ieri sono state accertate altre positività al distretto sanitario sulmonese dove si è aperto un nuovo fronte delicato con il contagio della 59 enne pratolana risultata positiva al virus. Sui diciotto tamponi svolti agli operatori della struttura, in tre sono risultati positivi al Covid-19, tra cui due operatori residenti a Sulmona e una 50 enne di Bugnara che è stata trasferita nel reparto di malattie dell’ospedale di Avezzano dopo la diagnosi e la Tac al pre-triage dell’ospedale di Sulmona. Anche lei nel pomeriggio di ieri ha avvertito una sintomatologia riconducibile al Covid tant’è che i medici dell’Annunziata hanno accertato una polmonite. Domani saranno tamponati gli altri operatori per decidere il da farsi nella giornata di lunedì. Non si esclude una temporanea sospensione delle attività, tenendo conto che il distretto è un luogo a stretto contatto con l’utenza dove operano medici e specialisti, al servizio anche dal territorio. C’è da sperare che il contagio non si allarghi ancora viste le poche risorse umane a disposizione. Le tre positività del distretto si vanno a sommare ai due casi già accertati nel pomeriggio di ieri, la donna di Bugnara ricoverata e la donna sulmonese collegata al focolaio della parrucchiera. Per un totale di cinque nuovi casi ma si tratta ancora di un dato parziale perché stanno arrivando altri esiti e si lavorerà fino a notte fonda nell’ufficio del Dipartimento Igiene e Prevenzione Asl. Per il momento il bilancio delle positività sale a 75 casi accertati in Centro Abruzzo, di cui 71 registrati solo in Valle Peligna. Undici persone sono ricoverate, di cui 10 all’Aquila e 1 ad Avezzano, mentre gli altri pazienti Covid si trovano in isolamento domiciliare in condizioni pressocchè buone. L’elenco della sorveglianza attiva della Asl conta al momento 450 soggetti da monitorare. Domattina il quadro sarà decisamente più chiaro. La buona notizia arriva dall’ospedale San Salvatore dell’Aquila dove sono state disposte le dimissioni dal nosocomio per i primi due contagiati, la dipendente comunale di Palazzo San Francesco e l’imprenditore, entrambi negativi al terzo tampone. Lunedì potranno lasciare il San Salvatore per proseguire la terapia domiciliare e completare il percorso di guarigione da casa. Si tratta di un piccola luce in fondo al tunnel dei contagi.

Andrea D’Aurelio

MAPPA DEL CONTAGIO

Sulmona 38, Pettorano sul Gizio 12, Bugnara 7, Pratola Peligna 7, Introdacqua 4, Corfinio 1, Scanno 1, Pacentro 1 ( area peligna)

Pescasseroli 3, Scontrone 1 ( area sangrina)

Lascia un commento