banner
banner

SULMONA – “Abbiamo chiesto i nomi alla Procura della Repubblica. Appena arriveranno sul tavolo del Comune applicheremo scrupolosamente la norma”. E’ quanto dichiara il sindaco di Sulmona Annamaria Casini a proposito dell’inchiesta sull’assenteismo a Palazzo San Francesco che vede coinvolti 46 furbetti del cartellino. “Siamo ancora in attesa di avere comunicazioni ufficiali dalla Procura, senza le quali non sarà possibile fare alcuna valutazione procedimentale e tantomeno avviare i dovuti provvedimenti disciplinare laddove richiesti”- spiega il primo cittadino che aggiunge: “applicheremo la norma con l’ufficio disciplinare che avvierà tutto l’iter”. La legge Madia prevede le sospensioni.
A.D.A.

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com