banner
banner

SULMONA – Frena l’ondata autunnale sul territorio peligno-sangrino che oggi mette a referto 60 positività, comprese 9 reinfezioni, distribuite sui vari centri del comprensorio: Sulmona 20, Introdacqua 8, Castel di Sangro 6, Raiano 3, Pratola Peligna 3, Cansano 3, Villalago2, Scontrone 2, Rocca Pia 2, Pescasseroli 2, Alfedena 2, Villetta Barrea 1, Scanno 1 Roccaraso 1, Prezza 1, Pettorano 1 Bugnara 1. Il capoluogo peligno porta la bandiera, mettendo a referto un terzo dei casi rilevati ma la presenza del virus appare evidente anche nel piccolo centro di Introdacqua. I numeri del post emergenza restano comunque alti sul territorio anche se si registra un rallentamento del contagio dopo le recenti impennate sulla curva epidemiologica. La scorsa settimana a quest’ora erano stati annotati 72 casi sui registri Asl mentre lo scorso 29 settembre erano stati refertati 69 contagi. Un calo progressivo che spezza l’escalation degli ultimi giorni ma che non deve portare ad annullare le misure di prevenzione poichè il trend dovrà essere confermato nelle prossime ore. D’altronde le strutture sensibili del territorio sono tuttora sotto pressione per via della carenza di organico generalizzata. Un nuovo contagio si registra negli uffici Asl. Complessivamente sono 1206 gli attuali positivi sul territorio a fronte di ben 323 guarigioni elaborate nell’ultima settimana e rese note in giornata. I guariti tengono il passo mentre i ricoveri restano stabili e ridotti al lumicino. Sono appena quattro gli attualmente degenti. Tutti in area non critica. Questo a dimostrazione dell’effetto booster sulla popolazione ma anche delle forme delle sottovarianti del virus che appaiono più gestibili rispetto al passato.

Lascia un commento