banner
banner

PRATOLA PELIGNA – Doppio attacco al sindaco di Pratola Peligna, Antonella Di Nino, da parte dei consiglieri di Pratola Città Futura, Vincenzo Margiotta e Caterina Di Simone, sul fronte dei collegamenti Tua per Roma e della vulnerabilità Iti. “Al contrario, e purtroppo per tutti noi, il nuovo presidente di Tua, commissario provinciale di Forza Italia, ex sindaco di Avezzano, del Suo stesso partito – scrivono i due -, ha deciso, non solo di non accogliere le Sue richieste, ma addirittura che da Pratola, delle originarie 6 corse giornaliere per Roma, ne resteranno solo 3. Peraltro le 3 corse giornaliere non sarà Tua a gestirle, ma una società di trasporti laziale, laziale come il Suo ‘amico’ presidente della giunta regionale, così di fatto certificando il disinteresse di Tua per il nostro territorio. Avezzano, invece, da 2 corse giornaliere passerà a ben 11 corse giornaliere, tutte gestite da Tua, guarda caso. La Sua vicinanza politica, sia con il presidente di Tua sia con il presidente della Regione, non l’ha agevolata nel contrattare un trattamento migliore per il nostro comune?”- si chiedono Margiotta e Di Simone ricordando l’impegno preso e speso dal sindaco per la firmata di piazza Primo Maggio. Pratola Città Futura non molla la presa per l’edilizia scolatistica.  “Per l’Iti bisognerà subito fare pressioni per trovare i fondi (10 milioni mi dicono) – continuano Margiotta e Di Simone-, accelerare le procedure pubbliche per la scelta del progettista e del progetto e quelle per la scelta dell’impresa esecutrice dei lavori. In caso contrario l’Itis non vedrà la luce per i prossimi dieci anni e chi pagherà le conseguenze saranno i cittadini”.

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com