banner
banner

POPOLI – “Oltre mezzo milione di euro di investimenti sull’Ospedale di Popoli per garantire il diritto alla salute dei cittadini e la piena operatività di una struttura che, in piena emergenza Covid-19, sta rivelando tutta la sua rilevanza e strategicità in un piano complessivo di organizzazione dell’Azienda sanitaria pescarese. Buona parte delle procedure per il rifacimento del Pronto soccorso, per la riabilitazione e per la chirurgia sono già partite e, in alcuni casi, come per la Farmacia ospedaliera i lavori sono già conclusi, pronti a procedere con il trasferimento dai vecchi locali a quelli nuovi, a testimonianza di quella che è la direttrice del Governo Marsilio, che gli ospedali delle nostre aree interne non li chiude, ma anzi li potenzia, come in perfetta sintonia con l’assessore alla Sanità Nicoletta Verì che ringrazio per la sensibilità e la tempestività dimostrate”. È il commento del Presidente del Consiglio regionale Lorenzo Sospiri che interviene sul ruolo del nosocomio popolese nell’ambito dell’emergenza Coronavirus. L’ospedale ha destato preoccupazione in relazione ai casi di positività accertati tra gli operatori sanitari, sette complessivamente di cui tre residenti a Pratola Peligna.  Sospiri però ricorda l’investimento regionale. “Siamo stati in grado di portare avanti, in alcuni casi, anche di chiudere, una pioggia di interventi strutturali anche sull’Ospedale di Popoli, dove appena lo scorso febbraio avevamo svolto un sopralluogo ricognitivo per verificare le urgenze più immediate”- conclude il Presidente del Consiglio Regionale.

Andrea D’Aurelio

Lascia un commento

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com