banner
banner
Premio Perdono

Oggi è stato presentato il Primo Premio del Perdono: l’idea del premio nasce dall’importanza di valorizzare il messaggio celestiniano. Papa Francesco, che con la sua presenza straordinaria sarà domenica all’Aquila per l’apertura della Porta Santa, ci ricorda che tutti possono collaborare a edificare un mondo più pacifico: a partire dal proprio cuore e dalle relazioni in famiglia, nella società e con l’ambiente, fino ai rapporti fra i popoli e fra gli Stati. Parole, come sempre, di grande ispirazione che hanno assunto maggiore forza al cospetto della devastazione in atto in Ucraina. Da qui la decisone della municipalità di conferire il premio al sommo Pontefice che, proprio nei giorni scorsi, attraverso la Prefettura della Casa Pontificia, ci ha dato disponibilità. Lo ha annunciato il sindaco Biondi oggi all’auditorium del Parco. Il Premio è rappresentato da un manufatto realizzato dallo scultore orafo Paolo Mazzeschi. Gli elementi identitari del progetto artistico fanno riferimento alla storia antica e moderna dell’Aquila e alla Perdonanza celestiniana. L’opera, realizzata in plexiglass e in titanio, presenta in primo piano il Fiore della Memoria (il fiore dello zafferano o crocus), introdotto quest’anno dall’Amministrazione comunale, in occasione della ricorrenza del 6 aprile, quale simbolo del dolore e della speranza della città che rinasce, sormontato da tre archi che rappresentano la Porta Santa della basilica di Santa Maria di Collemaggio. Alla base del manufatto c’è la scritta “La Municipalità dell’Aquila a Papa Francesco Premio del Perdono 2022”, oltre alla raffigurazione di tre elementi geometrici – il quadrato, il rombo e il cerchio – che riprendono gli elementi che compongono la facciata bicroma della basilica aquilana e stanno a rappresentare i fedeli che ogni anno ottengono l’indulgenza plenaria attraversando la Porta Santa

Questi gli appuntamenti di domani della Perdonanza Celestiniana dell’Aquila:

L’Aquila Suona, costituito da 36 tra spettacoli di musica, danza e arti di vario genere in diverse vie e piazze del centro storico. Questo il dettaglio. Ore 18: Asd Academy L’Aquila Dance (Emiciclo), Cohesion (piazza San Biagio); ore 19: Asd Serena Dance Studio (Emiciclo), Carpe Diem (piazza Chiarino), Alessio Migliozzi (piazza San Biagio), Yawp (piazza Regina Margherita), Punto pianoforte (sia a via Verdi che al colonnato di inizio della parte larga di corso Vittorio Emanuele, ex Cit); ore 20: Alieni (piazza Chiarino); Soul Power (piazza San Biagio); ore 20/21: Isernia Gospel Choir (piazza Duomo); ore 21: Asd Nuova Arte in movimento (Emiciclo); Associazione Sax Around (piazza 9 Martiri), Corrente alternata (piazza Chiarino), Jacobs the blonde (piazzetta del Sole), Francesca Lalli (colonnato di inizio della parte larga di corso Vittorio Emanuele, ex Cit), I fabbricanti di sogni (piazza Regina Margherita), Zio Rufus (piazza San Biagio); ore 21-21.30 e 23-23.30: ore Fly Factory (piazza Duomo); ore 21.30/23: Gianfranco Butinar (piazza Duomo); ore 22: Asd Progetto Ritmica (Emiciclo); Trio Jazz (piazza 9 Martiri); Bells Quartet (colonnato di inizio della parte larga di corso Vittorio Emanuele, ex Cit), Crazy Stompin’ club (itineranti), Svalvolati on the road (piazza Chiarino); ore 23: Punto Radio (piazza Chiarino), Take three (piazza 9 Martiri), Pezzopane (piazza Regina Margherita), Out Out (piazzetta del Sole), Cimarù (colonnato di inizio della parte larga di corso Vittorio Emanuele, ex Cit), Asd Revolution Dance (Emiciclo); ore 23.30: Contro Vento (piazza San Biagio); St James infirmary (piazza Duomo); mezzanotte: Lingue (piazza Regina Margherita); Jaser Trio (piazza IX Martiri); Muffa Rialzo (piazza Regina Margherita).

Presentazione della Croce del Perdono e Pastorale della Perdonanza:  Domani, alle 18, nella Chiesa di San Silvestro, sarà presentato il “Pastorale della Perdonanza”, dono all’Arcidiocesi da parte di Laura Caliendo (l’artista aquilana che da 22 anni realizza la Croce del Perdono) e Gabriele Di Mizio, autori dell’opera, con il contributo della famiglia Christian Corrado e il Lions Club L’Aquila, alla presenza dell’Arcivescovo della città, Cardinale Giuseppe Petrocchi, di monsignor Antonio D’Angelo,

Vescovo ausiliare dell’Aquila e di altre autorità. Relatore della presentazione sarà Don Daniele Pinton, direttore dell’Istituto di Scienze Religiose Fides et Ratio e direttore della Scuola di Alta Formazione e Beni ecclesiastici dell’Aquila.

Perdonanza Celestiniana e Polizia di Stato: Alle 11, presso la sala Rivera di palazzo Fibbioni, si terrà una conferenza stampa per la presentazione del libro fotografico “Perdonanza Celestiniana e Polizia di Stato”. Si tratta di una pubblicazione dedicata alle donne e agli uomini della Questura dell’Aquila, impegnati quotidianamente nella difesa dello Stato, rappresentati nelle fotografie dell’aquilano Roberto Grillo. Saranno presenti il sindaco, Pierluigi Biondi, il questore dell’Aquila, Enrico De Simone, il vescovo ausiliario dell’Aquila, monsignor Antonio D’Angelo, il vicario del questore, Maria Tomaciello, il cappellano della Polizia di Stato Don Carmelo Pagano Le Rose e l’autore degli scatti, Roberto Grillo. 

Palazzetto dei Nobili: Doppio appuntamento a palazzetto dei Nobili nella giornata di domani, 25 agosto, con le presentazioni dei libri “Il commissario Maigret. 90 anni di indagini” di Domenico della Monaca alle ore 11, e “I semi del silenzio” di Patrizia Tocci, alle ore 17. 

Palazzo Pica Alfieri: Apertura straordinaria e visita guidata al Palazzo Pica Alfieri, a cura dell’associazione L’Aquila Young. Le visite saranno con ingresso su prenotazione (www.laquilayoung.org). Possibilità di tre turni di visita giornalieri: ore 18, ore 19 e ore 20. Ogni turno può ospitare massimo 20 persone, il tour dura 40 min. Fino al 27 agosto e dal 2 al 4 settembre.

 Il programma con tutte le iniziative della Perdonanza è pubblicato sul sito internet  www.perdonanza-celestiniana.it .

Venerdì 26 agosto, alle 11:00, presso la sala Rivera di palazzo Fibbioni, si terrà la presentazione della pubblicazione “Papa Francesco visita L’Aquila, città del Perdono”, un’edizione speciale in doppia lingua, che sarà consegnata ai cardinali e alle istituzioni regionali e nazionali per far conoscere Papa Celestino V e la Perdonanza. Partecipano il sindaco dell’Aquila e presidente del Comitato Perdonanza, Pierluigi Biondi, e il vicepresidente del Comitato, Fabrizia Aquilio. Saranno presenti gli autori e l’editore del volume.

Domenica 28 agosto, in occasione della visita del Santo Padre in città per la Perdonanza Celestiniana e l’apertura della Porta Santa, sono previste importanti limitazioni alla circolazione stradale nel centro storico e nelle aree adiacenti. È quanto si legge in una nota diffusa dal Comando di Polizia Municipale tramite l’assessore Laura Cucchiarella.

In piazza Duomo, corso Federico II, viale Crispi, viale Collemaggio e in tutte le strade confluenti sulle suddette aree, a partire dalle 20:00 di sabato 27 agosto e fino alle 14:00 di domenica 28 agosto, sarà in vigore il divieto assoluto di transito e sosta.

A partire dalle 5:00 di domenica mattina, inoltre, sarà vietato il transito sulle principali arterie che raggiungono il centro storico, ovvero:

• via XX Settembre, dal tribunale in direzione centro, con eccezione per i residenti fino a via Sant’Andrea;

• via Porta Napoli, dall’incrocio con via Ponte Rasarolo in direzione centro, con eccezione per i residenti fino a via Piave/via Cadorna;

• via Girolamo da Vicenza, dall’incrocio con la S.S. 17 al tunnel di Collemaggio, in entrambe le direzioni, senza eccezioni;

• via Fontesecco/Sallustio, da via XX Settembre in direzione centro, con eccezione per i residenti.

Si segnala, altresì, che nella stessa fascia oraria sarà chiusa via Strinella in direzione Collemaggio, con eccezione per i residenti fino all’altezza di via Avezzano; quest’ultima costituisce via di accesso per la zona di via Montorio al Vomano, con uscita su via Chieti.

Per quanto riguarda l’area dello stadio Gran Sasso d’Italia, dove atterrerà l’elicottero con il quale il Santo Padre raggiungerà L’Aquila, si informa che in via Amleto Cencioni, nel parcheggio dello stadio e nei parcheggi adiacenti il cimitero monumentale, in via Montorio al Vomano e in via della Crocetta, sarà in vigore il divieto di sosta con rimozione dalle 16:00 di sabato 27 agosto alle 14:00 del 28 agosto. Inoltre, le stesse aree saranno interdette al transito a partire dalle 5:00 di domenica mattina e sempre fino alle 14:00. Il quartiere Torretta sarà accessibile da via del Torcituro, in entrata e uscita.

Si invitano tutti coloro che nella giornata di domenica 28 agosto volessero assistere alla visita del Santo Padre e alle manifestazioni della Perdonanza Celestiniana, a lasciare i veicoli in sosta nei parcheggi predisposti per l’occasione nell’immediata periferia e a recarsi in centro utilizzando il servizio navetta gratuito attivo dalle 5:30 del mattino, fino alle 16:00.

La sosta delle auto a servizio di persone con disabilità in possesso di biglietto per assistere alle celebrazioni, sono state individuate due aree: il parcheggio multipiano di Collemaggio per i fedeli diretti alla basilica di Collemaggio e largo Pischedda (antistante la basilica di San Bernardino) per i fedeli diretti a piazza Duomo.

Le informazioni sulle principali modifiche alla viabilità e al servizio navette/parcheggi sono contenute nella mappa interattiva consultabile a questo link:

https://www.google.com/maps/d/edit?mid=1EA9Zrbvzfk6cWuM2QkRS1rsDJtHeCR0&usp=sharing

Inoltre, le persone con disabilità, a partire dalle 16 di oggi, 24 agosto, potranno prenotare i posti a loro riservati per il concerto di Claudio Baglioni – in programma alle 21.30 di martedì 30 agosto al teatro del Perdono, a Collemaggio – attraverso un modulo elettronico sul sito internet www.perdonanza-celestiniana.it. Una soluzione adottata per garantire la migliore organizzazione possibile e per favorire l’assistenza più adeguata. Il link diretto è il seguente: https://perdonanza-celestiniana.it/prenotazione-posti-riservati-persone-con-disabilita/ L’iniziativa è stata realizzata con il supporto dell’ufficio del Disability manager del Comune dell’Aquila.

Per quanto riguarda i parcheggi, si ricorda che sono previste aree riservate ai piani -2 e -3 del terminal di Collemaggio, con la possibilità, per l’accompagnatore, di far scendere la persona davanti al prato di Collemaggio, dove la stessa troverà adeguata assistenza fino all’arrivo dell’accompagnatore stesso.

Il 29 agosto alle ore 18:00 presso la sede dell’Associazione F’Art a L’Aquila, la mostra “Segni Trame Sogni” di Caterina Ciuffetelli, Donatella Giagnacovo e Silvia Giani a cura della giornalista e storica dell’arte Angela Ciano. L’iniziativa è inserita nel programma della 728^ Perdonanza Celestiniana dell’Aquila.

Le tre artiste espongono insieme creando un viaggio visivo fatto di linee, forme, colori in cui le opere dialogano tra loro attraverso scelte individuali ed uniche. Ognuna ha la sua cifra e il suo linguaggio, nessuna deve qualcosa all’altra ma insieme danno vita al sogno insito nella creazione, disseminando l’itinerario espositivo di segni che creano trame e racconti.

Caterina Ciuffetelli espone le opere del suo nuovo ciclo “Azzurro” che nasce da una riflessione sui tempi difficili e densi di sfide drammatiche che stiamo vivendo. Intreccia il colore con filo di iuta a creare percorsi e labirinti che lanciano sfide continue allo spettatore, nella consapevolezza che attraversare le cose che accadono deve condurre alla contemplazione-riflessione che serve ed aiuta a guardare avanti.

Donatella Giagnacovo espone opere dove domina il bianco in tutte le sue sfumature per riflettere sulla condizione dell’essere umano, in particolare su quella femminile. Il bianco diventa un contenitore di concetti che vengono rafforzati, in alcune delle opere esposte, attraverso l’uso della  parola scritta. Dal monocromo di Ciuffetelli e Giagnacovo si passa all’esplosione di colori nei lavori di Silvia Giani che crea opere riutilizzando pezzi di stoffa scartati dall’industria tessile. La sua creatività unita alla capacità artigianale danno nuova vita a queste cose che vibrano in un acceso cromatismo creando opere uniche dove la materia diventa preziosa ed elegante.

Segni Trame Sogni è un viaggio nella funzione taumaturgica dell’arte che crea bellezza in tanti modi diversi, senza però dimenticare che, in fondo, il bello è intorno a noi basta saper guardare per creare mondi.

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com