banner
banner

SULMONA –  Le urne sono chiuse da un pezzo e il nuovo sindaco della città è stato eletto. Ma i colpi di scena non finiscono mai. Due lumini  votivi in serata,  sono stati posti davanti al comitato elettorale  del candidato sindaco non eletto, Andrea Gerosolimo. Un gesto che non aggiunge nulla rispetto all’affermazione elettorale del neo primo cittadino, Gianfranco Di Piero, dal momento che non si è trattato di un ballottaggio all’ultimo sangue e all’ultimo voto. Si tratta dell’ennesima nota di colore di questa tornata elettorale che non rientra proprio nel perimetro della satira. Più che una questione di pace o  di odio, è una questione di stile che fa la differenza. Secondo la coalizione si tratta di un “gesto vergognoso” che andava evitato. (a.d’.a.)

banner

Lascia un commento