banner
banner
banner

SULMONA – La Fiom Cgil della provincia dell’Aquila e i rappresentanti dei lavoratori per la Sicurezza Fiom richiedono una visita ispettiva alla Asl per verificare le condizioni di sicurezza all’interno dello stabilimento Marelli di Sulmona in relazione all’uso improprio di cassoni di legno utilizzati per contenere pesanti pezzi in ghisa.”Tali cassoni, che vengono addirittura impilati, sono collocati sia nell’area magazzino che all’interno dell’officina, mettendo a rischio tutti coloro che necessariamente devono transitare in prossimità dei cassoni stessi”- spiegano dal sindacato che conclude: ” la richiesta di visita ispettiva si rende necessaria visto il mancato intervento da parte dell’azienda nonostante la ripetuta segnalazione da parte dei rappresentanti dei lavoratori per la Sicurezza Fiom, nonostante si siano già verificati casi di cedimento dei suddetti cassoni di legno per effetto del peso del materiale in essi contenuto e il conseguente violento rovesciamento a terra dei pezzi in ghisa”. (a.d’.a.)

 

banner

Lascia un commento