banner
banner

SULMONA – L’intera Valle Peligna è in ginocchio per l’improvvisa scomparsa di Pietro Leombruni, il Luogotenente in congedo di 60 anni, deceduto ieri a seguito di un malore improvviso, durante la vacanza a Silvi Marina. “Il Sindaco, L’Amministrazione Comunale ed i dipendenti tutti si associano al dolore che ha colpito la famiglia Leombruni e l’intera Arma dei Carabinieri per la perdita del Luogotenente Pietro. Già Comandante della stazione dei Carabinieri di Introdacqua”- hanno commentato dal comune del piccolo centro della Valle Sagittario. Scossa anche la comunità di Bugnara che aveva conferito a Leombruni in targa di riconoscimento. “Ci lascia una persona buona, che ha svolto le attività con dedizione, disponibilità ed elevata professionalità, sempre a difesa della sicurezza del territorio con alto impegno sociale e morale, rappresentate di vita che ha dato lustro, non solo all’Arma dei Carabinieri, ma anche alla comunità civile. I cittadini di Bugnara lo ricorderanno sempre con affetto” ha scritto il sindaco, Giuseppe Lo Stracco.  Cordoglio arriva anche da Pratola, dagli amici di sempre, dalle confraternite e dai familiari. La salma di Leombruni, esposta nella Casa Funeraria di via Lear, sarà tumulata nel cimitero di Pratola Peligna, al termine del rito funebre che sarà officiato domani alle 16.30 nel Santuario della Madonna della Libera. Un ricordo trasversale e sentito per un servitore dello Stato. Il “gigante buono” peligno come è stato ribattezzato.

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com