banner
banner

L’AQUILA – Assumere ogni iniziativa urgente di ordine istituzionale con la Giunta Capitolina, il governo regionale del Lazio e, dove se ne rendesse la necessità, di ordine legale, affinché la decisione della Giunta Capitolina sia immediatamente revocata. E’ quanto ha chiesto il Consiglio provinciale al Presidente della Provincia dell’Aquila, Angelo Caruso, attraverso la mozione contro la delocalizzazione del terminal bus da Tiburtina ad Anagnina. Dopo la protesta di sindaci e amministratori di lunedì scorso, oggi l’assemblea provinciale ha approvato all’unanimità la mozione che impegna, fra le altre cose, il Presidente Caruso a “chiedere con la massima urgenza un confronto istituzionale con la Giunta capitolina e il governo nazionale per realizzare la permanenza, con l’ammodernamento funzionale dal punto di vista trasportistico ed urbanistico, della stazione di Roma Tiburtina quale snodo del trasporto ineliminabile nella intermodalità regionale nazionale e internazionale che si sviluppa in Roma Capitale”. Tra i firmatati della mozione c’è anche il consigliere comunale e provinciale, Mauro Tirabassi che afferma: “ abbiamo tenuto conto delle esigenze rappresentate dal territorio così come hanno fatto i miei colleghi, insieme rappresentiamo un vasto territorio e questa delocalizzazione è assolutamente da evitare”.

Andrea D’Aurelio

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com