banner
banner

SULMONA – Un responsabile di reparto dell’ospedale di Sulmona è risultato positivo al Covid-19. Il virus continua a fare breccia nelle strutture sensibili del territorio. L’operatore sanitario, responsabile della cardiologia, è stato posto in isolamento domiciliare dopo la notizia della positività al Coronavirus. L’accertamento del contagio tramite test rapido, che dovrà avere il riscontro del molecolare, è stato possibile grazie ai tamponi svolti nel reparto dopo alcuni casi che si erano registrati in precedenza. Un altro operatore sanitario si aggiunge quindi nella lista dei contagiati da Covid. Sempre in giornata è stata comunicata la positività al Covid di una operatrice sanitaria dello stesso reparto che avrebbe svolto però il tampone in un laboratorio che ricade al di fuori del perimetro della Asl. Altri sanitari sono in attesa del tampone e qualcuno sarebbe sintomatico anche se non risulterebbe in servizio già da un po’ di tempo. Saranno quindi necessarie le prossime ore per addivenire alla stabilizzazione del quadro epidemiologico per valutare eventuali altre misure da adottare dopo la sanificazione scattata nei giorni scorsi. Un paziente della cardiologia intanto, un 60 enne residente in Valle Peligna con patologie pregresse, è stato invece trasferito nella terapia intensiva dell’ospedale di Pescara a seguito di un malore che avrebbe avvertito in giornata nell’area grigia dell’ospedale dove era sotto osservazione. Dal terzo piano del nuovo ospedale l’uomo è stato trasferito nell’ex pronto soccorso, attraverso un percorso ancora da verificare, per poi essere caricato in ambulanza verso il capoluogo adriatico. Intanto la giornata di oggi ha segnato una svolta sul fronte dei percorsi Covid in ospedale. Le ambulanze infatti che transiteranno nell’area triage, dopo aver effettuato l’accesso nella camera calda, non entreranno più nell’ex pronto soccorso ma dovranno svoltare a destra, dove era allocata la direzione sanitaria. Si cominciano quindi a predisporre percorsi ad hoc in linea con quanto annunciato e richiesto in questi giorni. Intanto un contagio oggi è stato accertato ad Anversa degli Abruzzi, ovvero un’anziana che nei giorni scorsi era caduta in casa e con trauma cranico riscontrato è rimasta in ambulanza per sette ore prima di essere presa in carico nell’area triage. Per lei questa mattina è scattato il trasferimento nell’ospedale gemello, Santissima Annunziata di Chieti, non in terapia intensiva.

Andrea D’Aurelio

Lascia un commento

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com