banner
banner
banner

PACENTRO – Violenza privata, lesioni personali e resistenza a pubblico ufficiale. Con questi due capi d’imputazione il Nucleo Radiomobile della compagnia Carabinieri di Sulmona ha tratto in arresto nella serata di ieri E.C., 33 enne di Sulmona, già noto alle forze dell’ordine. Stando ad una prima ricostruzione dell’episodio si è appreso che intorno alle 18,30 di ieri il giovane si trovava in un bar di Pacentro quando, sotto effetto dell’alcol, avrebbe picchiato il titolare con l’intento di costringerlo a somministrargli bevande alcoliche. Una scena che, nella centrale piazza del paese, non è passata inosservata. Il 33 enne è stato quindi fermato dalla pattuglia dei Carabinieri giunta sul posto dopo la richiesta di intervento sul centralino del 112.  Il giovane avrebbe quindi dato in escandescenza e in caserma, nel corso degli accertamenti di rito, avrebbe opposto resistenza ai militari. Lo stesso, su disposizione del magistrato di turno presso il Tribunale di Sulmona, è stato tradotto nella sua abitazione nel regime degli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida che sarà celebrata verosimilmente nella giornata di martedì. Il barista è stato refertato dal pronto soccorso dell’ospedale di Sulmona. Le ferite riportate dopo l’aggressione sono state giudicate guaribili in 13 giorni.

Andrea D’Aurelio

banner

Lascia un commento