banner
banner

SULMONA – Mattinata tutt’altro che tranquilla all’ex Caserma Pace dove è stata eseguita una disinfestazione, programmata con determina del Dirigente del quarto settore Amedeo D’Eramo, a seguito di numerose segnalazioni di insetti, zecche da piccione e pulci che avrebbero invaso il cortile dell’edificio. Così in pieno giorno gli utenti si sono ritrovati il portone d’ingresso completamente sbarrato visto che l’entrata è stata dirottata nella vicinissima via Gramsci per permettere lo svolgimento dell’insolita disinfestazione nel senso che è avvenuta in pieno giorno, come spiega il cartello posto dal Comune. Ad eseguirla è stata la ditta Biblion, quella che era rimasta esclusa dall’ultima manifestazione d’interesse, ma richiamata dal Comune per bonificare l’ex Caserma, sede di alcuni uffici comunali come sociale, sisma e sport. “Si è trattato di una normale operazione di prassi visto che hanno rinvenuto pulci e zecche da piccione”- spiegano dalla ditta- “quel tipo di zecche che non comportano problemi per la popolazione ma il caldo di quest’estate ha fatto scattare l’intervento. Siamo stati contattati dal Comune e, dopo aver eseguito un sopralluogo sul posto, stamane siamo intervenuti”. Al termine dell’operazione la situazione è rientrata nella normalità ma il caso riapre una finestra sul fronte della disinfestazione e derattizzazione che quest’anno, eseguita da una ditta di Teramo, ha lasciato a desiderare a giudicare da segnalazioni e lamentele che arrivano dal centro città e dalle frazioni.

Andrea D’Aurelio

banner

Lascia un commento