banner
banner

SULMONA – Tempi più lunghi per il reclutamento dei primari negli ospedali della Asl Avezzano-Sulmona-L’Aquila. Tutto da rifare. L’azienda sanitaria, con apposita determinazione firmata dal Direttore Generale, Ferdinando Romano, ha proceduto in autotutela alla rettifica dei 25 bandi espletati in precedenza al fine di modificare i punteggi richiesti per il curriculum e il colloquio dei singoli candidati. Contestualmente sono stati riaperti i termini per la presentazione delle domande per un periodo di ulteriori trenta giorni che decorre dalla pubblicazione dell’avviso di rettifica sulla gazzetta ufficiale. Sostanzialmente, spiegano dalla Asl, “sebbene i 25 bandi siano stati redatti in conformità della delibera di giunta regionale numero 656 del 10 novembre 2022, pur correttamente richiamata ed identificata, per mero errore in sede di riproduzione del testo normativo, nelle rispettive sezioni, sono stati riportati punteggi disallineati rispetto a quelli fissati nella medesima deliberazione”. L’azienda, con la rettifica in autotutela, cambia i punteggi relativo al curriculm richiesto ai candidati per il quale verranno assegnati un massimo di 40 punti mentre 60 punti saranno attribuiti in sede di colloquio. La valutazione del curriculum professionale va effettuata prima dell’inizio del colloquio. Ne consegue che, coloro che avevano presentato domanda, hanno facoltà di inoltrare un’istanza ex novo. La filiera della pubblicazione degli avvisi per il reclutamento dei direttori delle unità operative complessa ricomincia da capo con lo stesso iter. Per l’area peligno-sangrina saranno reclutati i primari delle unità di ostetricia e ginecologia, ortopedia e traumatologia, anestesia e rianimazione, cardiologia-Utic dell’ospedale di Sulmona, medicina interna dell’ospedale di Castel Di Sangro e distretto sanitario.

Lascia un commento