banner
banner

SULMONA – Entro fine anno sarà estesa per tutta la città di Sulmona la raccolta domiciliare porta a porta. A darne notizia l’amministratore unico del Cogesa Giuseppe Quaglia, a margine della conferenza stampa di “Puliamo il Mondo”, l’iniziativa di pulizia e sensibilizzazione ambientale promossa da Legambiente. “C’è un pianificazione in corso. In questi giorni si stanno completando le procedure di gara, non appena saranno disponibili verranno forniti i contenitori. Cogesa è pronto per iniziare finalmente la raccolta domiciliare entro l’anno per completare un percorso iniziato da tempo”- annuncia Quaglia. Nuovi servizi nel frattempo stanno per approdare nell’edificio di Noce Mattei. Si tratta di un centro di raccolta materiale e uno per il riuso. E’ notizia proprio di questi giorni la concessione di finanziamenti da parte della Regione Abruzzo. La differenziata è già attiva nel centro storico e nelle due circonvallazioni e recentemente è stata estesa anche nella zona artigianale e industriale dove le utenze domestiche raggiunte sono 457 e le attività artigianali e industriali 146, dal Centro Commerciale “Il Nuovo Borgo” fino a Santa Brigida. Nel centro storico, dove il porta a porta è attivo da qualche anno, la percentuale di attuazione è pari all’80%. L’estensione del servizio per tutta la città si spera riuscirà a risolvere il crescente fenomeno d’inciviltà che si registra maggiormente nelle frazioni. A denunciarlo a Onda Tg sono i residenti che lamentano un comportamento poco rispettoso da parte di chi, da Sulmona e dai comuni limitrofi, lascia buste di rifiuti nelle periferie del capoluogo peligno. “Almeno facessero centro”- rincarano con ironia gli abitanti della zona. Una maggiore sensibilizzazione sul tema arriverà proprio nella tre giorni di “Puliamo il Mondo”.

Andrea D’Aurelio

banner

Lascia un commento