banner
banner

SULMONA – Ancora cumuli di neve a due settimane dall’ondata di maltempo. I resti della coltre bianca, caduta nei giorni scorsi dopo la violenta perturbazione che ha portato neve e freddo sul Centro Abruzzo, restano ammucchiati sulle centralissime piazze di Sulmona ma soprattutto sui marciapiedi. Una situazione di disagio che mette in difficoltà i pedoni che sono costretti a scendere in strada con tutte le conseguenze del caso sul fronte della viabilità e della sicurezza. Uno dei tratti dove la neve occupa i marciapiedi è quello che va dall’incrocio di via Pola fino a Porta Pacentrana, attraversando così la trafficata via Fiume e la traverse limitrofe. Ma cumuli di coltre bianca si trovano anche sul plateatico di piazza Garibaldi, negli stalli riservati ai parcheggi tanto da ostacolare in due casi la sosta delle auto e nei pressi dell’Acquedotto Medievale. Anche in altre zone della città sono presenti ammassi di coltre bianca. “Due settimane dopo la nevicata non possiamo continuare a vedere ancora gli accumuli di neve per le strade e le piazze della città. E’ bene che il Comune provveda alla rimozione”- fanno notare quei pedoni amanti della sostenibilità che cercano cioè, nei limiti del possibile, di usare le gambe per circolare per il capoluogo peligno senza ricorrere alle auto. Un piano straordinario per la rimozione della neve era stato predisposto dall’assessore comunale, Antonio Angelone, ma restano alcune criticità evidenti. Questa mattina intanto è scattata l’operazione di pulizia della neve da tetti e Palazzi grazie all’intervento dei Vigili del Fuoco. Gli uomini del 115 erano a lavoro in via Mazzara dove ha sede il Municipio.

Andrea D’Aurelio

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com