banner
banner
banner

SULMONA – Il rischio contagio si affronta con la prevenzione e giocare d’anticipo diventa fondamentale in un tempo di emergenza pandemica. Ne sa qualcosa una classe quinta del Liceo Scientifico “E. Fermi” di Sulmona che domani farà lezione tramite didattica a distanza presso il proprio domicilio. La misura del tutto preventiva è stata adottata dal Dirigente Scolastico del Polo “Fermi”, Massimo Di Paolo, che con una circolare ha avvisato gli alunni, sembrerebbe dopo la segnalazione arrivata a scuola da due studenti. Nessun contagio da Covid-19 accertato in classe. Ma il monitoraggio della curva epidemiologica ha spinto la Dirigenza scolastica a sospendere le lezioni in presenza per la giornata di domani in via cautelativa e solo a scopo precauzionale. “La decisione è stata presa per verificare eventuali rischi di contagio da Covid-19 che si stanno accertando in sintonia e collaborazione con la Asl di riferimento”- spiega il preside Di Paolo facendo notare che “la disposizione relativa alla didattica a distanza per la giornata di domani è solo un atto preventivo di tutela, privo, allo stato attuale, di allarme. Siamo in attesa delle procedure di accertamento che saranno a discrezione della Asl”. E’ un modo per cambiare l’approccio culturale e il paradigma di gestione dell’emergenza. Evitare il contagio significa anche e soprattutto questo. A maggior ragione nelle scuole che restano le “osservate speciali”.

Andrea D’Aurelio

banner

Lascia un commento