banner
banner

SULMONA – Sono scattati questa mattina gli accertamenti dei Carabinieri del Nas di Pescara, guidati dal Comandante Domenico Candelli, per la vicenda della clinica San Raffaele di Sulmona. Dopo la richiesta avanzata dal sindaco Annamaria Casini e il fascicolo aperto dalla Procura della Repubblica, i militari stanno verificando il rispetto delle misure adottate e dei protocolli previsti, esaminando le varie documentazioni. Non si tratterebbe di un’ispezione fisica, visto l’isolamento della clinica, ma comunque i Nas hanno avviato tutti gli accertamenti del caso per verificare eventuali anomalie. Vanno avanti intanto le indagini della Procura della Repubblica che ha aperto l’inchiesta, acquisendo parte della documentazione richiesta dai familiari dell’infermiera 40 enne che hanno depositato la querela. Due le ipotesi di reato: epidemia colposa e lesioni colpose. Al momento non ci sono persone iscritte nel registro degli indagati. Andrea D’Aurelio

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com