banner
banner

SULMONA – Gabriele Cirilli torna a fare cultura nella sua Sulmona, lanciando la proposta di gestione del Teatro Comunale Maria Caniglia e del piccolo teatro di via Quatrario. La proposta è quella di realizzare una scuola di Alta formazione. “Quando ho appreso che il Comune di Sulmona aveva pubblicato un avviso pubblico per la manifestazione d’interesse per lo svolgimento dell’attività teatrale a Sulmona, nelle strutture del Teatro Maria Caniglia e del Piccolo Teatro di Via Quatrario, ho sentito il forte desiderio di fare qualcosa d’importante e significativo per la mia Città e per il suo sviluppo economico e culturale, avvalendomi della mia esperienza e dei tanti legami creati nel mondo artistico in questi anni”- scrive Cirilli- “Ho pertanto avanzato la mia richiesta di gestione delle strutture avvalendomi dell’Associazione Culturale La Factory, della quale curo l’attività, sottoponendo alla amministrazione un intenso programma artistico, culturale, formativo e di produzione, legato anche alla Scuola di Alta formazione che ho già positivamente attivato in altre realtà. La scuola, che terrà i corsi presso il Piccolo Teatro di Via Quatrario, avrà docenti di prestigio come Silvia Mezzanotte per il canto, Matilde Brandi per la danza e Valter Lupo per la regia, così da attrarre studenti da molte parti d’Italia, garantendo loro un futuro inserimento nel mondo del lavoro”. Saranno quindi allestiti 2 spettacoli originali, di cui uno per ragazzi, nel Teatro Comunale, e la Factory terrà altri 4 spettacoli per ragazzi e 3 per i più piccini nel piccolo teatro. Il progetto prevede anche la stagione teatrale nello splendido Teatro Maria Caniglia, cui sono affettivamente legato, con 7 spettacoli di compagnie nazionali, con artisti come Valeria SolarinoMilena VukoticCorrado TedeschiMartina Colombari, Giulia Michelini, che saranno intervallati da 5 spettacoli di teatro comico brillante, uno al mese.“La volontà di rilanciare l’attività culturale della nostra Città, di creare collegamenti con compagnie e personalità del mondo dello spettacolo, di creare una scuola di formazione che dia anche sbocchi professionali ed al contempo sia da attrattore anche turistico per Sulmona sono le ragioni che mi hanno spinto a dare il mio contributo”- continua l’attore spiegando che l’attività avrà durata per un triennio, come previsto dall’amministrazione, con la speranza di poter proseguire anche nel futuro, creando una solida realtà artistica e culturale del territorio. “Spero fortemente che Sulmona sappia rispondere e cogliere questa importante occasione”- conclude Cirilli.

Lascia un commento